LA QUARTA STAGIONE DEL PROGRAMMA DI 4 RISTORANTI DI ALESSANDRO BORGHESE SI APRE COME SI ERA CHIUSA LA TERZA : CON SIMPATIA E INTERESSE PER UN FORMAT SIMPATICO E STIMOLANTE

“4 Ristoranti”, programma in onda su Sky e condotto dall’istrionico chef Alessandro Borghese, è uno dei programmi più interessanti di tutto il panorama gastrotelevisivo. Il programma è ben rodato, arrivati alla quarta edizione gli autori hanno capito cosa funziona e cosa no, ed è molto raro che una puntata sia inspida o poco stimolante.

Non ci sono le macchiette di Masterchef, improbabili chef finiti nel programma per grazia ricevuta, e i giudici sono ristoratori come tanti, ascrivibili al rango di persone “normali”. Borghese, personaggio che ha saputo ritagliarsi uno stile tutto suo, tiene bene le corde del programma. L’inizio della quarta stagione (martedì 16 gennaio) è l’occasione per elencare le cose che ci piacciono di questo format.

4 RISTORANTI DI ALESSANDRO BORGHESE – UN FINESTRA SUL MONDO VERO 

La vita del ristoratore è dura: da mattina a sera si è impegnati a lavorare nel proprio ristorante. Le occasione per curiosare su ciò che accade in giro non sono molte. Il programma di Alessandro Borghese permette di farsi un’idea del livello degli altri ristoranti e conoscere piatti e menù delle varie regioni italiane. Molti ristoranti ci hanno confidato di guardarlo con interesse proprio per questo.

schermata-2018-01-13-alle-19-05-01

4 RISTORANTI DI ALESSANDRO BORGHESE – CONFRONTO COSTANTE

Tovaglie, piatti, arredo, impostazione del personale, location. I ristoratori che guardano questo programma ad ogni inquadratura prendono appunti e le annotano sul taccuino. Una miniera di spunti mentre si è comodamente seduti in poltrona. Non male. In pratica un corso di aggiornamento gratis.

4 RISTORANTI DI ALESSANDRO BORGHESE – DENTRO LE CUCINE

Le cucine dei ristoranti esistono, e non sono tutte da incubo. Sono luoghi dove si lavora e nei quali è richiesta disciplina, pulizia ma anche allegria e una certa personalità. Sono e rimangono però dei luoghi per addetti ai lavori, dove difficilmente nella vita normale è permesso l’accesso a chi, addetto ai lavori, non è. Il pubblico medio apprezza la discreta invasione dello chef Borghese in questi ambienti e i cuochi che  partecipano sembrano meno finti rispetto agli altri generi televisivi.

schermata-2018-01-13-alle-19-05-56

4 RISTORANTI DI ALESSANDRO BORGHESE – TURISMO LOCALE 

Chi scrive, spinto dalla curiosità, una volta, dopo aver visto una puntata del programma, fece appositamente una tappa in un ristorante che aveva partecipato alla gara: si trovava in Maremma e fu l’occasione per scoprire meglio quel meraviglioso territorio. Ecco, moltiplicate per enne volte il fenomeno, e capirete come un semplice format televisivo può avere risvolti positivi, non solo  per il locale, ma per tutto il territorio circostante. Un aspetto a nostro avviso molto interessante.

di Manlio Grey 13 Gennaio 2018