SI CHIAMA VALERIO ED E’ DI ROMA : HA VINTO IL NOSTRO CONTEST E SI E’ AGGIUDICATO UNA CENA ALLA TRATTORIA DALL’OSTE IL RISTORANTE CHE ABBIAMO INDICATO PER ASSAGGIARE LA MIGLIOR FIORENTINA DI FIRENZE

Quando qui in redazione abbiamo deciso di stilare una classifica sul ristorante dove mangiare la miglior bistecca Fiorentina di Firenze sapevamo che ci saremmo attirati molta attenzione, tanti commenti e qualche critica. I nostri giornalisti hanno trascorso tre giorni a Firenze testando i ristoranti che vengono indicati dal Consorzio di Tutela del Vitellone Bianco e che quindi possono vantarsi di servire la vera e autentica bistecca alla Fiorentina.

 E qui ci prendiamo due righe per fare le dovute precisazioni: la bistecca Fiorentina, quella originale e che è famosa nel mondo, proviene dal Vitellone bianco allevato nell’Appennino centrale. Esiste un Consorzio che tutela questo tipo di bovino e indica quali ristoranti in Italia servono la loro carne. Facendo questa considerazione il cerchio si è stretto di molto perché a Firenze i ristoranti indicati dal Consorzio sono meno di dieci.
schermata-2017-03-10-alle-12-37-35

Trattoria dall’Oste – la miglior Fiorentina di Firenze

Quindi un conto è ordinare la bistecca Fiorentina e un altro è ordinare una maxi Bistecca “con il taglio alla FIorentina”. Il ristorante che ci ha convinto maggiormente è stata la Trattoria dell’Oste, un grazioso ristorante in via Alamanni 3, nel centro di Firenze.
Abbiamo deciso  che il nostro giudizio dovesse essere corroborato e confermato da un nostro lettore. Abbiamo quindi lanciato un contest sulla nostra seguitissima pagina Facebook. Al vincitore è toccato “lo sforzo” di andare a mangiare a spese nostre in questo ristorante per poi raccontarci la sua esperienza. Eccola quindi la recensione  di Valerio Lombardi, 29 anni, dipendente pubblico.
schermata-2017-03-10-alle-12-26-35

Trattoria dall’Oste – la miglior Fiorentina di Firenze – photo by Valerio Lombardi

LA MIGLIOR FIORENTINA DI FIRENZE : TENERA GUSTOSA E DOC  ECCO IL GIUDIZIO DEL NOSTRO LETTORE 

Premettendo che non sono di certo un esperto in materia di Fiorentina anzi direi che sono un neofita che ha appena cominciato a tastare il mondo della “ciccia” e in particolare sia quella direttamente cotta su braci roventi che quella indirettamente cotta tramite la tecnica dello “low&slow” americano mi sento di dire che come una delle prime esperienze questa è stata davvero fantastica.

Partendo dal disponibilissimo proprietario Antonio che ci ha accolto in maniera entusiasmante e cordiale come un ottimo padrone di casa sa fare ci siamo sentiti subito messi a nostro agio anche dall’ottimo e numeroso personale presente in sala. Fatte le dovute presentazioni con Antonio che ci ha consigliato su una buonissima bistecca alla fiorentina T-bone “marchigiana” e sulle squisite patate di contorno, abbiamo alleviato l ‘attesa con il corposo e fruttato Modus Ruffino ,che mi ha fatto vincere questo contest della pagina Braciamiancora che ancora ringrazio per l’opportunità, secondo me perfetto per accompagnare una carne cosi pregiata come quella consigliata dall’esperto Antonio.

Arrivata sul tavolo su pietra ollare che ancora la teneva ben calda e inebriava il nostro olfatto con profumi che solo la reazione di Maillard può dare ringraziamo e diamo sfogo alla vena fotografica per rendere memorabili quei momenti che ci separano dal farla scomparire del tutto. Consigliati dal personale di sala su un ottimo condimento da dare ad ogni boccone composto da un profumato olio toscano e dal particolare sale rosa dell’Himalaya ci rendiamo conto che si scioglie letteralmente in bocca e ci pentiamo di non averne chiesta di più e tra un sorriso e una chiacchiera scopriamo purtroppo che la carne è bella che finita.

Sazio e felice dell’esperienza culinaria appena provata e dalla ripromessa di tornarci appena possibile il giudizio unanime che sentenziamo è : SUPERLATIVA!!!

ACCOGLIENZA OTTIMA , LOCALE CALOROSO E STRATEGICAMENTE INVIDIABILE, CARNE RICERCATA E PREGIATA E PERSONALE ALL’ALTEZZA.

di Valerio Lombardi 10 Marzo 2017