PERCHÉ UN BARBECUE ABBIA SUCCESSO E CI RENDA FELICI È NECESSARIO TROVARE SEMPRE IDEE FRIZZANTI DA PORTARE IN TAVOLA. NOI DI BRACIAMIANCORA VE NE DIAMO UNA: IL FILETTO DI POLACCA AL PROFUMO DI MESQUITE CON PESTO DI PREZZEMOLO.

Brace con i tizzoni ardenti, una grande griglia e dell’ottima carne. Basta poco per rendere speciale una giornata in famiglia, con gli amici o semplicemente trattarsi bene e viziarsi un po’. Dove c’è barbecue c’è festa e quindi felicità. E traducendo il concetto in un sillogismo aristotelico, fare più barbecue aiuta a rendere la vita migliore. Ma per una buona grigliata occorre anche una buona ricetta. E per questo c’è Weber con le sue innumerevoli e deliziose idee: questa volta tocca tocca al Filetto di polacca al profumo di mesquite con pesto di prezzemolo. Sapori frizzanti e decisi per stuzzicare il palato e le fantasie dei migliori grillar in circolazione.

FILETTO DI POLACCA AL BARBECUE

FILETTO DI POLACCA AL BARBECUE

FILETTO AL BARBECUE: PERCHÉ SCEGLIERE QUESTA CARNE?

Cosa ci metto sulla griglia? È questa la prima e più ovvia domanda da porsi. Vitello, maiale, pollo. Ma spesso non è solo un problema di tipologia di carne o di taglio. A volte è necessario chiedersi quale razza scelgo? Ed ecco che per questa ricetta la scelta varca i nostri confini: un filetto di manzo polacco. Gusto deciso, impreziosito da aromi del pascolo, con una nota persistente di dolcezza data dall’integrazione nell’alimentazione di barbabietole da zucchero. Un sapore intenso per un taglio di carne magro e tenero. Sul piatto ha un’ottima presenza e si presta a qualsiasi tipo di cottura e preparazione: avrete sempre come risultato una carne morbida e succosa, da gustare nelle Vostre occasioni speciali. Una carne eccellente molto ricercata soprattutto dai palati più esigenti.

FILETTO DI POLACCA AL BARBECUE - PESTO DI PREZZEMOLO

FILETTO DI POLACCA AL BARBECUE – PESTO DI PREZZEMOLO

FILETTO AL BARBECUE: PESTO DI PREZZEMOLO PER ARRICCHIRLO

Mai accontentarsi però. E allora per un’ottima carne serve un fedele compagno: stavolta questo compito tocca a un gustoso pesto al prezzemolo, dal sapore deciso e pungente. Per prepararlo vi occorrono 2 spicchi di aglio schiacciati e tritati grossolanamente, 500ml di prezzemolo tritato, 125ml noci divise a metà tostate,175ml olio extravergine oliva e mezza tazza parmigiano grattugiato al momento. Per esaltarne il sapore, sale kosher o marino e pepe nero macinato al momento.

FILETTO DI POLACCA AL BARBECUE

FILETTO DI POLACCA AL BARBECUE

FILETTO AL BARBECUE: LA PREPARAZIONE DEL PESTO

Per preparare il pesto, la prima cosa da fare è procurarsi un robot da cucina. Unite aglio, prezzemolo e noci e tritate fino a ottenere una pasta omogenea. Con il robot acceso, attraverso il tubo, si provvederà a versare gradualmente olio di oliva a flusso lento e costante, fino a far addensare il composto. Successivamente aggiungere parmigiano e sale e pepe a piacere accendendo il robot per incorporare. Quando il composto sarà pronto, mettere da parte e dedicare tutta l’attenzione alla carne. E ricordate che potrete conservare il pesto in un contenitore ermetico in frigorifero per 2 settimane o in freezer per sei mesi.

FILETTO DI POLACCA AL BARBECUE

FILETTO DI POLACCA AL BARBECUE

FILETTO AL BARBECUE: PREPARAZIONE DELLA CARNE AL BARBECUE

Preparate un fuoco ben caldo nel barbecue. Per arricchire ulteriormente il sapore del filettovi consigliamo di utilizzare legno di mesquite. Grazie a questo, la vostra carne otterrà un incredibile profumo e una nota di sapore aromatizzato e pronunciato. Non appena la vostra griglia sarà pronta, spennellate il filetto con olio di oliva e condite a piacere con sale kosher e pepe nero macinato al momento. Grigliate i lati girando con attenzione, senza far bruciare la parte esterna. Alternate i lati fino al grado di cottura desiderato. Una volta pronto, lasciate riposare pochi minuti e impiattate servendo con il pesto. Il sapore aromatizzato della carne unito alle note decise del pesto renderanno il vostro barbecue un momento ancor più speciale. Un’esplosione di felicità.

di Davide Perillo 11/06/2016