GUSTOSE E SEMPLICI DA PREPARARE. ECCO I COSCIOTTI DI POLLO AL BARBECUE CON SALSA BBQ, PER PORTARE IN TAVOLA SAPORI VIVACI E PIATTI ORIGINALI.

Al forno con le patate, fritte in padella o in umido alla cacciatora. Le cosce di pollo si possono preparare davvero in qualsiasi modo. Ma è sulla griglia che riescono ad esprimere al massimo la loro bontà. E anche nella cottura al barbecue sono molte le ricette a disposizione. Una tra le più semplici e gustose ce la propone Weber: cosciotti di pollo con salsa barbecue. Una ricetta che richiama le caratteristiche tipiche dell’American barbecue grazie alla vivacità della salsa bbq. Per portare a tavola, oltre al gusto, una ventata di originalità.

COSCIOTTI DI POLLO AL BARBECUE CON SALSA BBQ

COSCIOTTI DI POLLO AL BARBECUE CON SALSA BBQ

COSCIOTTI DI POLLO AL BARBECUE CON SALSA BBQ: GLI INGREDIENTI NECESSARI

Una ricetta semplice che richiede solo pochi ingredienti quella proposta dalla Grill Academy: per 8 persone considerate almeno 16 cosciotti di pollo e 200 ml di salsa barbecue (che potrete preparare da soli seguendo questa semplice ricetta).

Per quanto riguarda spezie e affini vi occorreranno invece: 1 cucchiaio di paprika dolce, 1 cucchiaio di sale marino fine, 1 cucchiaio di zucchero di canna, 1 cucchiaino di origano, 1 cucchiaino di pepe, 1 cucchiaino di peperoncino in polvere, ½ cucchiaio di aglio granulato, ½ cucchiaio di cipolla granulata. Oltre a non essere particolarmente difficile, questa ricetta richiede solo poco più di un’ora del vostro tempo per essere eseguita: ottima per tutte quelle occasioni in cui sareste passati dalla rosticceria.

COSCIOTTI DI POLLO AL BARBECUE: cosciotti "lecca-lecca"

COSCIOTTI DI POLLO AL BARBECUE: cosciotti “lecca-lecca”

COSCIOTTI DI POLLO AL BARBECUE CON SALSA BBQ: PREPARAZIONE DEI COSCIOTTI

Anche l’occhio vuole la sua parte: la prima parte della preparazione servirà a conferire ai cosciotti di pollo l’aspetto di un “lecca-lecca”.  Per ottenere questo risultato, tenere il cosciotto per l’osso e rimuovere la pelle, tirandola (non è necessario rimuoverla del tutto, eliminare solo quella dal lato dell’osso può essere già più che sufficiente).

Utilizzare un coltello per tagliare i nervi intorno all’osso. Recidere la pelle e l’articolazione con un paio di forbici o un coltello. Spingere ora la carne di pollo verso l’alto per conferire ai cosciotti un aspetto simile a quello dei lecca-lecca rotondi. Rimuovere eventuali residui dall’osso con un panno.

COSCIOTTI DI POLLO AL BARBECUE CON SALSA BBQ

COSCIOTTI DI POLLO AL BARBECUE CON SALSA BBQ

COSCIOTTI DI POLLO AL BARBECUE CON SALSA BBQ: LA FASE PRE-COTTURA

Prima di passare alla fase di cottura sarà necessario condire a dovere i cosciotti. Prendete quindi i vostri ingredienti e miscelateli tutti insieme per la speziatura. Una volta fatto ciò, rotolate a sufficienza i vostri cosciotti nel mix di spezie. A questo punto la vostra carne sarà davvero pronta per la cottura.

COSCIOTTI DI POLLO AL BARBECUE CON SALSA BBQ

COSCIOTTI DI POLLO AL BARBECUE CON SALSA BBQ

COSCIOTTI DI POLLO AL BARBECUE CON SALSA BBQ: COTTURA DELLA CARNE

Preparare la griglia per la cottura a fuoco indiretto – circa 160-180 °C –  e se lo possedete, posizionate il supporto per spiedini sulla griglia. Usare gli spiedini e poi posizionare i “lecca-lecca” di pollo sulla grata con la carne rivolta verso l’alto oppure utilizzare supporto di cottura cosce pollo. Se non possedete alcuno di questi strumenti adagiate le cosce sulla griglia, cercando di mantenere comunque la carne rivolta verso l’alto. A questo punto chiudere il coperchio e grigliare per circa 15 minuti.

Trascorso questo tempo, spennellare i “lecca-lecca” con salsa barbecue e continuare a grigliare sotto il coperchio per altri 15 minuti. Ripetere questa operazione due volte. I vostri cosciotti di pollo al barbecue saranno pronti quando avranno raggiunto una temperatura interna di 75-85 °C. A quel punto i vostri “lecca-lecca” avranno un vivace colore rossastro grazie alla salsa barbecue. Ed ecco che in poche semplici mosse porterete in tavola un gustoso e originale piatto.

di Davide Perillo, 29 aprile 2017