MANGIARE CARNE ROSSA SI PUO': I VERI VELENI SONO GLI ABUSI, LA MANCANZA DI EQUILIBRIO, GLI ECCESSI, LA QUALITÀ’ SCADENTE DELLE MATERIE PRIME, L’IGNORANZA E ABBANDONARE LA DIETA MEDITERRANEA. CRIMINALIZZARE LA CARNE ROSSA SENZA SPIEGARE IN MODO DETTAGLIATO COSA SI CRIMINALIZZA E’ TERRORISMO ALLO STATO PURO

Questa non è una ricetta. Non è nemmeno una di quelle storielle carnivore che ci piace raccontarvi e alle quali siete oramai abituati. No, questo è uno sfogo, lo sfogo di chi ha creato Braciamiancora che è il primo giornale online che raccoglie la passione degli italiani per la carne e la cottura alla brace. Uno sfogo lucido, di testa, non di pancia. E spieghiamo qui perché, nonostante quanto affermi l’Organizzazione mondiale della Sanità, continueremo a mangiare carne rossa. E aggiungiamo: carne rossa di qualità. Che dice l’OmS? Che le carni lavorate, gli hamburger, gli insaccati, i würstel e le salsicce fanno male e chi le mangia rischia il cancro. Insomma, l’Organizzazione Mondiale della Sanità scopre l’acqua calda ma la sua uscita ha stimolato i giornali e le televisioni generaliste che hanno iniziato a fare articoli e servizi al riguardo. Il risultato? Si diffonde, in maniera fraudolenta, l’opinione che mangiare carne rossa significhi assumere veleno. Falso? Vero? Secondo noi è più falso che vero. Ed è più falso che vero se nel carrello della spesa, nel nostro frigorifero, nella nostra dispensa saremo capaci di mettere buon senso, equilibrio e conoscenza. Se insomma saremo in grado di abbracciare un concetto molto semplice: è la dose che fa il veleno e che ci vuole equilibrio. Sempre. Se in un regime alimentare sano ed equilibrato si inserisce una bistecca Fiorentina una volta al mese non morirà nessuno.

carne rossa

carne rossa

Una bistecca di manzo da 500 grammi cotta alla brace in sé non fa male. Fa male se si consumano sette bistecche a settimana. Ma una singola bistecca a settimana non ha mai ucciso nessuno e non ucciderà mai nessuno. Come una singola sigaretta non ha morti sulla coscienza. Vi piacciono i super alcolici? Tre dita di whisky il sabato sera, magari accompagnato da un sigaro, non uccidono. Due litri di whisky a settimana accompagnati da trenta sigari spedirebbero dritti al camposanto anche un vegano. Non sappiamo se dietro a questa campagna terroristica contro la carne rossa ci siano lobbie più o meno vegane o vegetariane ( la dietrologia la lasciamo ad altri) ma sappiamo che il messaggio a monte è volutamente forzato. Lo ripetiamo: è la dose che fa il veleno.

I CONSIGLI DI BRACIAMIANCORA

E così mentre l’OmS lancia il suo allarme noi di Braciamiancora, nel nostro piccolo, lanciamo un messaggio chiaro e di buon senso: continuate a mangiare carne rossa di qualità ( ricordate sempre che il risparmio non fa quasi mai rima con qualità) ma fatelo con moderazione e intelligenza iniziando, ad esempio, a  leggere l’etichetta e a cercare animali che siano stati allevati con alimenti Ogm free. 

Il barbecue domenicale continui ad essere una piacevole tradizione. Imparate a cuocere alla griglia come si deve, non carbonizzate i cibi. Mangiate tanta frutta e tanta verdura e riducete il consumo di sale e di alcool. Ogni volta che mangiate carne rossa accostateci una bella insalata di pomodori freschi, e durante la settimana inserite almeno una volta al giorno una porzione di pomodori (contiene licopene potente antiossidante con funzione antitumorale ), mirtilli (grazie al loro contenuto di acido benzoico, hanno dimostrato di inibire la crescita di certi tipi di cancro come quello al colon, al polmone e alcune forme di leucemia) o carote, arance, mele, prugne e peperoncini ( alimenti anti tumorali per definizione).

di Michele Ruschioni

LEGGI ANCHE : CON TOCTOCFRUIT FRUTTA E VERDURA FRESCA A CASA TUA http://www.braciamiancora.com/wdp/?p=2084

frutta e verdura antitumorali

frutta e verdura antitumorali