A DISPETTO DI STEREOTIPI DURI A MORIRE IL CONTE GIUSEPPE GAROZZO CI SPIEGA PERCHE’ IL BARBECUE E’ UNO STRUMENTO NOBILE E LE GRIGLIATE SONO MOMENTI FANTASTICI. 

Schermata 2016-11-14 alle 16.00.17

IL CONTE GAROZZO – IL BBQ E’ NOBILTA’

Mannaie, bistecche di dimensioni giganti, fumo, sudore, griglie roventi. Quando si parla di barbecue sono questi gli elementi che emergono, un elenco che troppo spesso ha disegnato i confini di questo metodo di cottura relegandolo ai margini del pianeta Food. Come tutte le credenze popolari infondate anche questa deve faticare per scrollarsi di dosso pregiudizi e falsi miti. Il barbecue non è solo fuoco, fiamme e cucina ruspante. No, è molto altro. Il barbecue ha tutti i connotati per essere definito un indiscusso momento di nobiltà gastronomica. Parola di chi nobile lo è davvero e che di cucina se ne intende.

Giuseppe Garozzo Gannini Quirini è un nobiluomo romano diventato famoso al grande pubblico per aver partecipato due anni fa alla quarta edizione Master Chef. In quelle puntate il suo senso dell’umorismo emerse e questo aspetto lo fece diventare uno dei  personaggi più simpatici di quella edizione. A dispetto del titolo nobiliare e delle origine borboniche il Conte Garozzo è persona affabile e compagnona, una di quelle persone che tutti vorremmo invitare per un barbecue. E lui verrebbe di corsa perchè ad una grigliata in compagnia non si dice mai di no.

Schermata 2016-11-14 alle 16.02.35

IL CONTE GAROZZO – IL BBQ E’ NOBILTA’

Conte Garozzo, la prima cosa che ti viene in mente se dico “barbecue” qual è? 

Le grandi grigliate che venivano  organizzate dopo le battute di caccia nei castelli di una volta.

Quindi a dispetto degli stereotipi i barbecue e grigliate non sono solo per i plebei 

Ah ah ah ma certo che  nooooo!! Sono un momento di condivisione fantastica. Il cibo, e le grigliate, sono la nota armonica che fa sviluppare dinamiche affettive e di condivisione.

Dall’alto della tua caratura spiegaci perché di fronte ad un arrosticino in cottura una nobildonna romana ha la stessa reazione di pastore abruzzese.

Nessuno può resistere alla tentazione di un arrosticino, tantomeno una gentildonna che avrebbe la possibilità di mangiare elegantemente un prodotto appena cotto alla brace.

A patto che la gentildonna non sia vegana 

Mi dispiacerebbe per lei.

Schermata 2016-11-14 alle 16.02.00

IL CONTE GAROZZO – IL BBQ E’ NOBILTA’

 

La vulgata comune vuole che il barbecue e le grigliate siano poco raffinate e con zero vocazione gourmet. Secondo te è vero?

No! La ragione sta nel fatto che nulla ti può dare maggiore gioia di mangiare con le mani. Tra l’altro gli esperti di barbecue, grazie alla tecnologia e tecniche di cottura sempre più raffinate, ci stanno regalando anche piatti gourmet.

La tua prima grigliata? 

Indimenticabile! A Caserta a casa dei miei nonni, avevo 16 anni con degli amici che non sapevano accendere neppure il fuoco. Grigliammo salsicce, punta di petto di vitello e controfiletto. Tutto meraviglioso.

Che idea ti sei fatto del mondo vegano? 

Nel massimo rispetto di ogni idea credo che ogni estremizzazione in realtà impoverisca l’individuo pertanto sono assolutamente convinto che anche la “carne” sia capace di donarci della gioie.

Schermata 2016-11-14 alle 16.11.56

IL CONTE GAROZZO – IL BBQ E’ NOBILTA’

A Masterchef, che oggettivamente ti ha fatto conoscere al grande pubblico, si usa poco la griglia e ancora di meno barbecue. Perché? 

Credo per questioni di spazio e di sicurezza anche se la tentazione di grigliare o cuocere alla piastra spesso è irresistibile. Durante la puntata registrata in occasione della settimana della moda a Milano io preparai alla piastra dei piccoli hamburger di ricciola alle spezie, fu un successo clamoroso. Se ne avessi preparati mille sarebbero andati via.

Voi nobili frequentate gente altolocata. Facciamo un gioco: domani hai a cena Renzi. Il tuo barbecue nella magione di Caserta arde e la brace è viva. Che cucini al Premier? 

Un filetto di maiale nero di Caserta da abbinare ad una riduzione del nostro rosso Falerno, in assoluto il vino più antico della storia. Secondo non l’ha mai assaggiato.

Il barbecue è fumo e sudore, nove donne su dieci di fronte ad un bbq rovente si allontanano. Come si conquista una donna braciando per lei? 

Sarà anche fumo e sudore ma è anche passione e ardimento e quindi incuriosendola con bocconcini scelti appositamente e invitandola a chiacchierare davanti ad un gran calice di rosso.

Schermata 2016-11-14 alle 16.13.04

IL CONTE GAROZZO – IL BBQ E’ NOBILTA’

Sommelier da oltre vent’anni, ma è una bestemmia bere del bianco accanto alla carne o del rosso accanto al pesce? 

I gusti son gusti e vanno rispettati ma non condivisi. Paradossalmente troverei con più facilità un bianco per la carne che un rosso  per il pesce.

Le birre artigianali: moda e fenomeno destinato a durare? 

Ponzio Pilato direbbe un po’ l’uno e un po’ l’altro. Ma se penso alle radici lontane della birra allora sono convinto che un buon mastro birraio può ancora dire la sua per molto tempo.

Masterchef che ti ha lasciato? 

Tanti ricordi, è stata la favola più bella che mi potesse capitare.

Hai due figli – 22 e 17 anni – consiglieresti loro di lavorare nel mondo del food? 

Decisamente si. Eleonora si sta per laureare in Agraria e Francesco frequenta l’ Alberghiero. A Roma città dove vivo tanti ragazzi stanno aprendo locali sempre più curati e studiati con  offerte gastronomiche di alto livello. Tutto questo a mio avviso è un bene.

 

di Michele Ruschioni 14 Novembre 2016