COSTOLETTE DI MAIALE DELLA CITTA’ DI MEMPHIS

costolette di maiale appena grigliate

DIRETTAMENTE DALLA CITTA’ PIU’ CARNIVORA DEL TENNESSEE ECCO LE COSTOLETTE DI MAIALE RICOPERTE DA UN RUB DI PAPRIKA, SENAPE E PEPE MACINATO PRONTE AD ESSERE DIVORATE.

“You were  always on my mind” cantava Elvis Presley pensando alla sua amata. Parole romantiche e immortali che un qualunque grigliatore dedicherebbe al suo pensiero fisso: le costolette di maiale. Siamo a Memphis, città del Tennessee famosa non soltanto per “The King of rock’n rool” col suo ciuffo e le giacche di paillettes.

Memphis è la capitale americana delle grigliate di maiale. Da quelle parti cucinare costolette è un vero e proprio culto ed ogni anno, migliaia di pellegrini della griglia, vi si riuniscono per sfidarsi a colpi di rub e carbonella.

COSTOLETTE DI MAIALE

Lo sanno bene al Charles Vergos’ Randezvous, leggendario ristorante della città sul Mississipi – Memphis – dove le costolette di maiale sono servite sulla carta di alluminio e mangiate con le mani, come da migliore tradizione. E’ dalle sue cucine che proviene la ricetta. Soltanto a leggerla vi verrà l’acquolina in bocca, figuratevi a mangiarla.

E se pensiate che Memphis sia lontana e che non ce la farete a raggiungerla per cena, vi ci portiamo noi. Voi, non dovrete far altro che accendere il barbeque e prepararvi per 3 ore di cottura. Ma fischiettando Elvis, passeranno in fretta.

COSTOLETTE DI MAIALE by Charles Vergos’ Randezvous

COSTOLETTE DI MAIALE DELLA CITTA’ DI MEMPHIS: GLI INGREDIENTI

Ciò che trasforma delle semplici costolette di maiale in delle autentiche costolette della città di Memphis è la presenza del dry rub. Questa crosta saporita la si ottiene miscelando alcune spezie nelle giuste proporzioni. Cospargetela sulle vostre costolette e trasformerà ogni morso in un’indimenticabile esperienza. La lunga cottura a basse temperature e le precise pennellate di salsa barbeque, faranno poi trionfare la succulenza del maiale. Ecco gli ingredienti:

Per il dry rub in stile Memphis:

  • 100 g di paprika
  • 40 g di senape essiccata
  • 1 cucchiaio di sale grosso
  • 1 cucchiaio e mezzo di pepe di Cayenna
  • 1 cucchiaio di foglie di basilico essiccate
  • 1 cucchiaio di pepe nero grossolanamente macinato
  • 2 spicchi d’aglio tritati
  • 1 cipolla tritata
  • 2 file di costolette di maiale di circa 750 g l’una, sgrassate e private della membrana

Per la salsa:

  • 500 ml di salsa barbeque a base di pomodoro
  • 200 ml di aceto di mele
  • 5 cucchiai di olio
  • 50 ml di succo di limone appena spremuto
le spezie del rub di Memphis: un’esplosione colorata di bontà

COSTOLETTE DI MAIALE DELLA CITTA’ DI MEMPHIS: RIMBOCCATEVI LE MANICHE, E’ IL MOMENTO DI INIZIARE

Cominciamo dal dry rub. Mettete in una ciotola la paprika, la senape, l’aglio, la cipolla, il sale, il basilico, il pepe macinato e quello di Cayenna e mischiate attentamente. In quali quantità e in che percentuale mettere una spezia ad un altra? Non esiste una ricetta perfetta, esiste il vostro gusto. Se vi piacciono belle toste metterete più aglio, se le preferite piccanti sarete più generosi nel mettere la paprika piccante.  Ecco il vostro rub. Cospargetene la metà sulle  costolette, massaggiate per un pò ed avvolgetele con della pellicola trasparente. Lasciate quindi riposare in frigorifero per una notte intera. Prima di cospargere le spezie massaggiate la carne con un velo di senape o di olio evo. 

Ora occupiamoci della salsa. Unite in una ciotola d’acciaio la salsa barbeque, l’aceto, l’olio e il succo di limone. Mescolate e lasciate riposare in frigorifero finchè non sarete pronti a spennellare.

la cottura perfetta delle costolette di maiale

COSTOLETTE DI MAIALE DELLA CITTA’ DI MEMPHIS: SIETE PRONTI PER GRIGLIARE?

Finalmente si griglia! Spazzolate il barbeque e preparate un lato per la cottura indiretta. Poggiate le costolette sul lato della cottura indiretta con la parte della carne rivolta verso l’alto, chiudete se possibile il coperchio e cuocete per circa un’ora e mezza. A questo punto la carne starà cominciando a staccarsi dall’osso. Ricopritela con parte della salsa barbeque e continuate a cuocerla per un’altra ora e mezza, spennellando di tanto in tanto con la salsa rimanente.

Servite le vostre costolette su un tagliere cospargendole con qualche altro pizzico di rub. Addentatele e lasciate che vi si sciolgano in bocca.

Di Ruggero Rispo 10 maggio 2019