•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il pop up restaurant Stelle D Stelle torna, con una proposta di alta cucina sarda, dal 20 luglio al 4 settembre ad accontentare i palati raffinati di chi frequenta la piazzetta di Porto Cervo.
Se la prima stagione, l’estate 2015, aveva visto protagonisti dieci chef stellati provenienti da tutto il territorio italiano, invitati a cimentarsi con alcuni prodotti sardi, quest’anno l’iniziativa di Starwood – il gruppo che gestisce il poker d’assi dell’ospitalità di lusso in Costa Smeralda, gli hotel Cervo, Romazzino, Pitrizza e Cala di Volpe –punta sull’alta cucina sarda.

Tre chef, tutti nati e attivi sull’Isola, si alterneranno, ciascuno per due settimane, alla guida del ristorante Stelle D Stelle affacciato sulla leggendaria Marina, sulla piccola spiaggia del villaggio e sulla Piazzetta di Porto Cervo: Achille Pinna (Da Achille, Sant’Antioco), Roberto Serra (Su Carduleu, Abbasanta) e Stefano Deidda (Dal Corsaro, Cagliari).

Ogni chef – oltre che colleghi tra loro sono anche ottimi amici – proporrà un menu degustazione di quattro portate, un percorso tra i piatti più rappresentativi, tra memorie ed esperienze.

Per conoscere lo Chef Achille Pinna, originario dell’Isola di Sant’Antioco, si può prenotare un tavolo tra il 20 luglio e il 3 agosto. Da non perdere la sua specialità, il cannolo di ricotta di capra con insalatina di fragole e menta.

Dal 4 al 18 agosto a dirigere la cucina del Stelle D Stelle ci sarà Chef Roberto Serra che punterà sul rotolo di agnello al profumo di timo.

Spaghetti, caglio di capretto e acciughe saranno la punta di diamante del menu dello Chef Stefano Deidda, tra il 19 agosto e il 4 settembre.

La cucina sarda – racconta Achille Pinna – si realizza con passione, cura, attenzione e soprattutto con rispetto del prodotto. La differenza tra alta cucina e cucina tradizionale la fa la tecnica, ma in ogni caso, alla base c’è il prodotto di qualità“. Nel panorama della cucina italiana, come è posizionata la Sardegna? “Ma sai – continua lo Chef Pinna – in Italia non ci sono vincitori né vinti. Ovunque vai trovi una cucina eccezionale. Io vivo a Sant’Antioco ma sono nato da madre marchigiana. Si andava spesso a Bologna a trovare altri parenti. Ho studiato prima in Piemonte e poi ad Arzachena. A due passi da me, a Carloforte, ci sono molta Liguria e Tunisia. Questa è la cucina: senza confini ma al tempo stesso estremamente legata al territorio. Per questo è tanto complessa“.

Chef Achille Pinna
20 luglio – 3 agosto

Chef Roberto Serra
4 – 18 agosto

Chef Stefano Deidda
19 agosto – 4 settembre

Ogni giorno dalle 20.00 alle 22.30
Prenotazioni +39 0789 931 621
Abbigliamento elegante
www.stelledstelle.it

 di Roberto Serrentino – 18 luglio 2016