LE SEI MOSSE DEL CAVATELLO PERFETTO

OGGI VI SVELO LE SEI MOSSE PER UN CAVATELLO, ALTRIMENTI DETTO GNOCCO, PERFETTO!

Seguendo queste semplici accortezze non potete sbagliarvi, Realizzerete dei cavatelli da leccarvi i baffi. 

CON COSA DI FANNO

  • 400g di farina
  • 1,5 bicchieri d’acqua

COME SI FANNO

Fare i cavatelli è semplicissimo! Innanzitutto procuratevi un “pettine” in legno,  è abbastanza facile da reperire, perché si usa anche per fare i garganelli. Potete trovarlo nei negozi che vendono casalinghi e oggetti per la casa ma anche nei classici mercati. In mancanza di questo strumento andrà benissimo una forchetta.

RIMBOCCHIAMOCI LE MANICHE

Unite alla farina l’acqua tiepida e iniziate a impastare dolcemente, per arrivare poi ad un ritmo più elevato, formando una bella palla di pasta abbastanza morbida ma non collosa. Lasciatela riposare per una decina di minuti sotto un panno. A questo punto  tagliate dei pezzettini di pasta per la lunghezza del panetto e sfilateli come se stesse facendo degli spaghetti, solo molto più grossi. Quindi tagliate lo spaghettone a pezzetti di circa 1 cm. A questo punto prendete il pettine in legno (o la forchetta), ponetevi sopra il pezzetto di pasta appena tagliato e con il pollice premetevi sopra andando in avanti, fino a formare un ricciolo di pasta chiuso. Il gioco è fatto! Non vi sembra facilissimo? Attenzione alla cottura, questa pasta va fatta cuocere almeno per 13/15 minuti, ricordiamoci che non è come il tortellino dalla sfoglia sottile, quindi deve cuocere bene, altrimenti rischiate che vi rimanga sullo stomaco, e non è proprio una bella sensazione.

NON HAI MAI MESSO LE MANI IN PASTA? E CHE PROBLEMA C’E’?

Con queste regole anche i più inesperti riusciranno a fare un’ottima pasta fatta in casa. Il tempo di preparazione è davvero minimo, certo più ne dovete fare più tempo impiegherete, ma in un’ora ve la caverete benissimo anche per 4 persone. Mi raccomando, non fate la pasta troppo dura, è preferibile mettere più acqua e poi aggiungere la farina piuttosto che il contrario. Potete condirli sia con sughi di carne che con quelli di pesce e perché no? Anche con deliziose preparazioni vegetariane, per esempio con le zucchine, o i fiori di zucca e lo zafferano. Non rimarrete mai delusi e saranno un sicuro successo per i vostri ospiti- Vi consiglio vivamente di prepararne sempre un po’ di più, perché questa pasta  è una pasta “attira bis”, e mica vorrete lasciarli a bocca asciutta?

di Fiorella Palmieri 20/08/2018