•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Torna anche quest’anno l’Italia Beer Festival, 12esima edizione, con oltre 300 birrifici artigianali, un appuntamento annuale tanto atteso quanto tormentato quest’anno: la data è stata spostata dal weekend del 24- 26 marzo causa arrivo di Papa Francesco a Milano. E’ quindi anche cambiato il luogo della manifestazione, sempre agli East End Studios ma all’interno dello Spazio Antologico, ma continueranno ad essere tre giorni dedicati alla degustazione delle birre artigianali, ai laboratori didattici, agli assaggi e ai concerti, in un turbinio di eventi che farà concorrenza al Fuori Salone, che si svolge in contemporanea.
Numerosi anche gli abbinamenti gastronomici per un pranzo o una cena che si accompagna alle birre in degustazione: panino con carne di cavallo, pizza gourmet, fritto ascolano e tante altre golosità. Il pubblico potrà partecipare gratuitamente ai laboratori per imparare il metodo di degustazione della birra e far proprie le conoscenze su questo mondo affascinante quanto inesplorato. Il laboratorio più ambito e peculiare sarà dedicato alle birre senza glutine in collaborazione con il birrificio Etnia: si imparerà a degustarle e capire i metodi di lavorazione per ottenerle, inoltre quest’anno sarà decretata anche la birra vincitrice tra le presenti, un concorso che si svolge per la prima volta dalla storia della manifestazione.

Birra, musica e danza

Inoltre la novità dell’anno è la manifestazione all’interno dell’evento: l’ Hypelife Music Festival organizzata dal collettivo milanese Hypelife in uno dei tre padiglioni all’insegna della musica, della danza, con workshop e live painting.
Sono numerosi gli ospiti internazionali: dal venerdì interamente dedicato ai ritmi caraibici e dancehall, con il duo vicentino Ackeejuice Rockers, che vanta collaborazioni con il meglio della musica made in USA tra cui Kanye West e Major Lazer; al sabato, la giornata più lunga, che vedrà alternarsi sul palco numerosi rappresentanti della scena Hip Hop italiana, con ospite principale Dani Faiv dalla Machete Records; per conclude la domenica, con una rassegna dedicata al reggae e al ritmo in levare, con il main guest Attila, salentino di nascita, cantante affermato, reduce da un entusiasmante tour in Sudamerica.
L’idea è da sempre quella di Paolo Polli, già autore dell’Italia Beer Fest dal 2005, la prima manifestazione italiana di birra artigianale, arrivata alla 12° edizione, nonché fondatore della prima Associazione Degustatori Birra e tra i primissimi promotori dell’eccellenza brassicola artigianale italiana con il primo programmna BQ dedicato su un canale Sky Tv e la rivista dedicata alla birra BQ (Birra Artigianale di Qualità).
I birrifici presenti:
Bq di Milano; Picobrew di Cisliano (MI); Sensolibero di Cesate (MI); Extraomnes di Marnate (VA); Settimocielo di Carnago (VA);Beer In di Trivero (BI); Kamun di Predosa (AL); Croce di Malto di Trecate (NO); L’inconsueto di Busto Arsizio (VA); La Buttiga di Piacenza; Retorto di Podenzano (PC); Jeb di Trivero (BI); Valcavallina di Endine (BG); Birrificio Pavese di Pavia; Toccalmatto di Fidenza (PR); Amiata di Arcidosso (GR); Mastio di Urbisaglia (MC); Epica di Sinagra (ME); Ortyx di Floridia (SR); Birrificio di Ostuni (BR);


Gli street food:
La pizza gourmet di PQ; i panini con la carne di cavallo del Bq de Nott; il fritto ascolano de lo Scarrozzino; la cucina bergamasca di Porky e il tex mex di Jumbo Mex .
Costi e orari: Gli orari di apertura del festival saranno venerdì 7 aprile dalle 17 alle 2; sabato 8 aprile 12 novembre dalle 12 alle 2 e domenica 9 aprile dalle 12 a mezzanotte presso gli East End Studios 90 di via Mecenate 90 a Milano; il biglietto di ingresso sarà di 8 euro e 2 euro di cauzione per il bicchiere, chi porterà il suo bicchiere e porta bicchiere da collo delle manifestazioni precedenti lo può fare.

di Roberto Serrentino – 30 marzo 2017