DINNER IN THE SKY SPOSTATO A MAGGIO 2017 : COLPA DI UNA BUROCRAZIA TROPPO LENTA

DINNER IN THE SKY SPOSTATO A MAGGIO 2017 GLI ORGANIZZATORI: MAI INCONTRATO COSI’ TANTE DIFFICOLTA’ IN DIECI ANNI DI ATTIVITA’ IN GIRO PER IL MONDO 

Tutto rimandato a Maggio 2017. Le spettacolari cene sospese, che gli organizzatori volevano portare a Roma per questo Settembre, si sono arrese di fronte alla burocrazia romana. Stop, fermo un turno e torna al punto di partenza. Nemmeno stessimo giocando al gioco dell’Oca. Purtroppo è andata proprio così. Colpa, secondo gli organizzatori, “della farraginosa macchina burocratica che ha moltissima difficoltà nel recepire ed adottare le normative europee che regolano la manifestazione denominata Dinner in the Sky”.

Dinner in the Sky
Dinner in the Sky

DINNER IN THE SKY SPOSTATO A MAGGIO 2017 : DIFFICOLTA’ COSI’ GRANDI SOLO A ROMA

Questo evento, dalla natura assolutamente particolare, è regolato da leggi europee che tutti i paesi dell’Unione Europea seguono e accettano. In passato eventi come Dinner in the Sky sono stati organizzati a Bologna, Venezia e Milano senza cadere nelle sabbie mobili della burocrazia. In città come Vienna, Praga, Vilnius, Riga, Lubiana, Bruxelles, Budapest, Lisbona e Parigi la manifestazione si tiene regolarmente da dieci anni.Anche a Sydney, Abu Dabi, Toronto e Beirut le normative europee sono state fatte proprie e accettate senza particolari problemi. Solo a Roma, città che non sta attraversando un momento tranquillo, quindi esisterebbero le difficoltà per organizzare la  manifestazione.

“A Roma la ricezione delle norme è stata lenta e farraginosa oltre ogni umana immaginazione, la burocrazia rimbalza la responsabilità da un ufficio all’altro e negli uffici – pur avendo toccato con mano la buona volontà di chi ci lavora – le indicazioni che ci sono arrivate sono state spesso contraddittorie e questo ci ha condotto in un vicolo cieco. Colpa di leggi, cavilli, commi e una continua disorientante ed estenuante interpretazione delle norme sulle attrazioni come Dinner in the Sky”, si legge nel comunicato diffuso dalla Dits Europe la società estone che organizza in tutto il mondo l’evento.

Dinner in the Sky Brussels 2012

DINNER IN THE SKY SPOSTATO A MAGGIO 2017 : BUROCRAZIA HA VINTO PRIMO ROUND

“La burocrazia ha vinto il primo round, obbligandoci a posticipare l’evento, ma non il match. Perchè Dinner in the Sky a Roma è solo spostato di qualche mese, anche se, ammette Uldis Kalnins – amministratore delegato della Dits Europe – in dieci anni di attività non abbiamo mai incontrato una burocrazia così complessa e contraddittoria”.

dinner in the Sky
dinner in the Sky

DINNER IN THE SKY SPOSTATO A MAGGIO 2017 : CHI HA ACQUISTATO BIGLIETTI POTRA’ RISCATTARLI A MAGGIO

Nessun problema per chi aveva già acquistato dei biglietti per una delle cene esclusive con gli chef Iside De Cesare, Riccardo Di Giacinto, Giuseppe Di Iorio, Luciano Monosilio, Gianfranco Pascucci, Sandro e Maurizio Serva, Stefano Callegaro, Francesco Apreda, Andrea Fusco, Kotaro Noda, Marco Martini, Anthony Genovese, Daniele Usai, Alba Esteve Ruiz, Roy Caceres, Cristina Bowerman e Giulio Terrinoni. “Si potranno riscattare per l’evento di maggio 2017, seguendo le indicazioni sul sito della manifestazione.

Roma è una città meravigliosa, e i romani delle persone generose e solari, per questo vogliamo organizzare l’evento al meglio. Roma e i suoi abitanti se lo meritano”. Conclude la nota di Dits Europe.

di Donatella Carriera 12/09/2016