EPOS POGGIO LE VOLPI TAPPA OBBLIGATORIA PER I CARNIVORI

ALLE PORTE DI ROMA UN RISTORANTE A TRAZIONE CARNIVORA DESTINATO A FAR PARLARE DI SE PER LA QUALITA’ OFFERTA E PER I TAGLI XL CHE FINISCONO SULLA MERAVIGLIOSA GRIGLIA A VISTA 

Nell’immaginario collettivo Monte Porzio Catone è uno di quei posti dove si beve bene. Siamo ai Castelli Romani, tra Frascati e Montecompratri: è da queste colline a ridosso della Capitale che nei secoli addietro arrivava il vino che gli imperatori tanto amavano e i poeti raccontavano nei loro versi. Oggi questo fascino è rimasto alterato, le cantine non mancano e in alcuni casi hanno raggiunto ottimi livelli (come vedremo nelle righe che seguono).

MAI L’ASTICELLA COSI’ IN ALTO PER UN RISTORANTE CARNIVORO

Da oggi però dovete ricalibrare il tutto. Monte Porzio Catone è, e deve essere, anche un punto di riferimento per i carnivori considerato la realtà che siamo qui a raccontarvi. Non parlo dell’agriturismo che piazza a 18 euro una grigliata mista. No. Parlo di offerte di qualità, di quelle che alzano l’asticella di una intera area geografica. E che propongono standard che qui non si erano mai visti nemmeno con il binocolo.

Merito della prioprietà che ha puntato su Oliver Glowig, chef pluristellato, che ha portato la sua esperienza e le sue visioni. Il mix brace primordiale e impostazione gourmet qui raggiunge un equilibrio perfetto e decisamente intrigante. Grazie alla sua presenza l’offerta di dipana in due direzioni: nell’elegante barricaia c’è la proposta gourmet con vista sulla vigne, mentre nei locali che ospitano la Steak House la trama cambia e si grigliano sontuose e tenere bistecche (e la vista non cambia). Per ovvi motivi qui vi parliamo del locale a trazione carnivora.

Oliver Glowig – executivechef pluristellato Poggio le Volpi
Epos Poggio le Volpi

EPOS POGGIO LE VOLPI: CARNE STELLARE IN UN POSTO MOLTO INTRIGANTE

Segnatevi il nome: Epos Poggio le Volpi. Poi indirizzate il navigatore in quella direzione e partite (rigorosamente a stomaco vuoto). Ad attendervi una delle celle frigo  per lunghe frollature più interessanti di tutta la provincia di Roma. L’offerta è tanta e di qualità (e Dio solo sa quanto sia difficile coniugare concetti come “quantità” con “qualità”, ma qui ci riescono molto bene) e come nelle favole più belle si griglia nell’imponente braciere a vista che domina il locale. Qui si frolla, con convinzione e professionalità: 40, 60, 90 giorni e a volte anche di più.

Epos poggio le volpi – la cella frigo per lunghe frollature

Personalmente sono stato rapito da un mastodontico lombo di bue galiziano meravigliosamente adagiato dentro il frigo per la frollatura. Ma l’offerta carnivora spazia dalla Chianina all’Angus, passando per la manzetta prussiana fino alla vacca vecchia galiziana. Sin dal giorno dell’apertura qui si è subito deciso di puntare sulle eccellenze senza vie di mezzo. E’ senza ombra di dubbio una delle migliori realtà carnivore che mi sia capitato di visitare.

Epos Poggio le Volpi

EPOS POGGIO LE VOLPI : QUELLA MERAVIGLIOSA CORNICE CHE VI ASPETTA

Scappo dalla città per trovare quel senso di indiscussa pace che solo un atmosfera bucolica può darmi“. Se vi ritrovate in questa frase siete nel posto giusto. Intorno a questo ristorante siete letteralmente circondati da 35 ettari di vigne (mica male), qui infatti si produce dell’ottimo vino e la terrazza regala un bellissimo panorama (mica male).

La cornice è perfetta non solo per mangiare carne alla griglia, ma anche per farsi coccolare dalle proposte, davvero molto intriganti, che escono dalla cucina. Le abbiamo provate e vi consigliamo le fettuccine integrali burro affumicato e asparagi (pasta fatta in casa), gnocchi di patate ripieni di provola e alici e gli intramontaboli tonnarelli cacio e pepe.

Epos Poggio Le Volpi
Le vigne che circondano Epos Poggio le Volpi – pic by linviatospeciale.it
Epos Poggio le volpi vista dal ristorante – pic by progettoitalianews
EPOS POGGIO LE VOLPI TAPPA OBBLIGATORIA PER I CARNIVORI
via Fontana Candida 3
Monte Porzio Catone Italia