LA RICETTA, IL FILETTO E IL VINO

AD OGNI BUON FILETTO CORRISPONDE UN BUON VINO. MA SE LI METTIAMO NELLO STESSO PIATTO? 

Sapete quanto io sia amante della carne e a volte la voglia di mangiare un buon filetto è irrefrenabile, e visto che non è proprio economico come piatto, quando riesco lo preparo a casa, questa volta ho cucinato un filetto con riduzione di vino rosso. Ecco come ho fatto. 

COME SI FA LA RIDUZIONE?

In un pentolino mettete a sciogliere il burro, quando si sarà sciolto aggiungete la farina, fate amalgamare bene e poi togliete dal fuoco quindi aggiungete il vino rosso, amalgamate per bene e rimettete a cuocere, avendo sempre cura di mescolare. Quando si sarà bene addensato aggiungete il brodo, continuando a mescolare fino a che non raggiungerà la consistenza desiderata. Provate sempre la salsa per verificare che l’alcool sia evaporato. Fate riposare qualche minuto.

E IL FILETTO?

Avvolgete il filetto con delle foglie di alloro per tutta la circonferenza, con dello spago da cucina. Fate sciogliere in una griglia un po’ di burro o di olio, quando sarà ben caldo aggiungete il filetto, salate e pepate sul primo lato, fate cuocere 4 minuti e ripetete il procedimento per il lato opposto. La cottura sarà media, ma ovviamente dipende da quanto è alto il vostro filetto. Dopodiché prendete la riduzione di vino e versatela sulla carne. Servite caldissimo!

Filetto con riduzione di vino rosso

CON COSA SI FA?

  • 2 Pezzi di filetto (possibilmente bio)
  • Sale q. b.
  • Un pizzico di pepe
  • Qualche foglia di alloro

E LA RIDUZIONE?

  • Un bicchiere di vino rosso
  • 3 cucchiai scarsi burro bio
  • 3 cucchiai di farina bio (io uso Mulino Marino)
  • brodo di carne o vegetale q.b.
  • Un pizzico di sale
  • Un pizzico di pepe

Ragazzi miei cosa dire? Qui una bottiglia di rosso in due l’abbiamo fatta fuori!

Di Fiorella Palmieri

15/06/2018