HomeButcher RestaurantLA RICETTA: SI DICE VELLUTATA SE...

LA RICETTA: SI DICE VELLUTATA SE…

PUBBLICATO IL

spot_img

SI MA L’ABBIAMO FATTA COL BIMBY, MA POSSIAMO CHIAMARLA VELLUTATA!

Il Bimby direte? Inutile dirlo, il Bimby per alcune cose non ha rivali, ma è un po’ come i vizi, vanno praticati con cautela no? Io ce l’ho da qualche anno e ahimè l’ho usato molto poco, ma la vellutata di patate, quella ecco è proprio una delizia da Bimby. Il piatto che vi presento oggi l’ho assaggiato a Verona, al ristorante Borsari 36, e a portarmelo è stato il suo grande Chef Carmine Calò. Non gli ho chiesto la ricetta, l’ho interpretata, e credo che nella sua semplicità questa vellutata di patate con pomodorini semisecchi sia buonissima.

COME SI FA?

Se avete tempo partite almeno 1 ora e mezza prima con questa ricetta.

Tagliate i pomodorini a metà, disponeteli su una teglia, versate un filo d’olio, sale, zucchero e origano. Informate per 1 ora e mezza a circa 100 gradi, a seconda del forno potrebbe essere necessaria anche una ulteriore mezz’ora. I pomodorini saranno pronti quando li vedrete belli secchi.
Potete infornare anche il pane e toglierlo quando sarà bello croccante.

A questo punto passiamo alle patate. Sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a tocchetti. Lasciatele a mollo in acqua per evitare che si anneriscano.
Nel boccale del Bimby mettete il cipollotto già tagliato, aggiungete quindi l’olio e fate cuocere 3 minuti a velocità 1 a 100°.
A questo punto aggiungete le patate a pezzi, l’acqua, il dado e il latte e cuocete per 30 minuti a velocità 1 a 100°.
Quando sarà tutto cotto aggiungete il burro, il sale, il parmigiano e il pepe e frullate per 30 secondi a velocità 8.
Se il composto vi sembra troppo liquido potete aggiungere un po’ di farina, frullare e far cuocere sempre alla stessa velicità e temperatura per 5 minuti.

A questo punto impiattate in piatti fondi, aggiungete i pomodorini, i tocchetti di pane tostato e un filo d’olio.

Il gioco è fatto.

Detto questo se non avete il Bimby questa ricetta è assolutamente realizzabile con una semplice pentola, meglio se a pressione per la fase di cottura delle patate.

  • Preparazione:1,5 Ore
  • Cottura:90 Minuti
  • Difficoltà:Medio
  • Porzioni:5/6 PERSONE

CON COSA SI FA?

Per la vellutata

  • Patate 500 g
  • Cipollotto Fresco 1/2
  • Acqua 400 ml
  • Latte 400 ml
  • Parmigiano Reggiano 40 g
  • Olio Di Oliva q.b.
  • Dado Vegetale 1
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Per i pomodorini

  • Pomodorini Ciliegino 10
  • Origano q.b.
  • Sale q.b.
  • Zucchero Pochissimo

Per i crostini

  • Pane Tostato 3 fette

Di Fiorella Palmieri

10/10/2018

Gli ultimi Articoli

COME BRACIAMIANCORA HA SCELTO LE MIGLIORI 21 STEAKHOUSE D’ITALIA

UNA CLASSIFICA CHE HA SCOSSO IN MODO POSITIVO IL MONDO DELLA CARNE Eccellenza con la...

DIMMI CHE PIZZA VUOI E TI DIRO’ CHE FORNO PRENDERE

FORNO PER PIZZA PROFESSIONALE: GUIDA SU COME ORIENTARSI  Il momento in cui occorre procedere alla...

GRIGLIATORI IN TRATTORIA: BUONA LA PRIMA CON OLTRE 300 MILA VIEW IN 3 GIORNI

GRIGLIATORI IN TRATTORIA, IL NUOVO FORMAT DI BRACIAMIANCORA, PARTE CON IL BOTTO: OLTRE 300...

PERCHE’ L’ALLEVAMENTO ESTENSIVO E’ LA VIA PER AVERE CARNE GIUSTA

PRATICHE SOSTENIBILI, MAGGIORE ATTENZIONE DELL'UOMO, PASCOLI E ALLEVAMENTO ESTENSIVI: TUTTI PARAMETRI CHE CI SPIEGANO...

SCOPRI ALTRI ARTICOLI SIMILI

COME BRACIAMIANCORA HA SCELTO LE MIGLIORI 21 STEAKHOUSE D’ITALIA

UNA CLASSIFICA CHE HA SCOSSO IN MODO POSITIVO IL MONDO DELLA CARNE Eccellenza con la...

DIMMI CHE PIZZA VUOI E TI DIRO’ CHE FORNO PRENDERE

FORNO PER PIZZA PROFESSIONALE: GUIDA SU COME ORIENTARSI  Il momento in cui occorre procedere alla...

GRIGLIATORI IN TRATTORIA: BUONA LA PRIMA CON OLTRE 300 MILA VIEW IN 3 GIORNI

GRIGLIATORI IN TRATTORIA, IL NUOVO FORMAT DI BRACIAMIANCORA, PARTE CON IL BOTTO: OLTRE 300...