250 KG DI CARNE, LA SOLIDARIETA’ AL TEMPO DEL CORONAVIRUS

250 KG DI CARNE DONATI PER SFAMARE I PIÙ BISOGNOSI E’ COSI’ CHE SI FA SENTIRE TUTTO IL PESO DELLA SOLIDARIETA’ AL TEMPO DEL CORONAVIRUS SUCCEDE A SINISCOLA PAESINO IN PROVINCIA DI NUORO MA SI MOLTIPLICANO LE INIZIATIVE UMANITARIE IN TUTTA ITALIA 

E’ sempre stato così e succede anche oggi al tempo del coronavirus. E’ nei momenti di difficoltà che gli italiani si superano, che mettono da parte chiusure e incomprensibili egoismi. Che si scoprono finalmente comunità spendendosi in gesti di grande e commuovente altruismo. Nelle ultime settimane infatti sono stati tanti i nostri connazionali prodigatisi per i più bisognosi. Per quelle persone che,  a causa della crisi economica dovuta al coronavirus, non hanno più di che sfamarsi.

Ecco quindi che le associazioni umanitarie hanno organizzato scorte alimentari mentre semplici privati hanno donato pacchi e pacchi di cibo. Siccome non possiamo elencare tutti questi esempi di generosità ne citeremo solo uno, esemplificativo, però, dello spirito di fratellanza che ha unito gli italiani in queste settimane di drammatica emergenza. Parliamo dell’iniziativa di un cittadino di Siniscola, paesino sardo in provincia di Nuoro, che ha donato ben 250 chili di carne.

250 KG DI CARNE AI PIU’ BISOGNOSI

la storia è stata raccontata con parole commosse dal vice sindaco del paese, Marco Fadda. Parole riportate il 7 aprile in un articolo della testata locale Sardegnalive. Ecco come inizia il racconto:

Sono tanti i gesti di solidarietà in questo periodo di emergenza. Siamo a Siniscola, in Baronia, e a raccontarlo, su Facebook, è il vice sindaco Marco Fadda.

“Stamattina – queste le sue parole – mi sono recato a casa di un nostro concittadino, il quale mi ha chiesto di non dire il suo nome, per prendere della carne da dare in beneficenza a chi in questo momento ha delle difficoltà; circa 250 kg di carne, più di 50 buste da distribuire alle famiglie siniscolesi. Mentre aspettavo le operazioni di imbustamento, un altro siniscolese, sapendo della mia presenza mi ha portato 10 buoni spesa da 20 euro da dare a chi ne ha bisogno”.

250 KG DI CARNE LA CORSA ALLA SOLIDARIETA’

Infine, il vice sindaco ringrazia tutti quei concittadini, i quali lo contattano quotidianamente per partecipare a questa gara di solidarietà che ci fa sentire tutti più uniti e soprattutto orgogliosi di essere italiani.

“Gesti bellissimi, – aggiunge – che ci fanno capire che da questo brutto periodo se ne uscirà tutti insieme, gesti di solidarietà e di aiuto verso il prossimo che mantengono vivo quel lume di speranza che ci aiuta a superare questo tragico momento. La Siniscola che ci piace! La Siniscola che ci rende orgogliosi di essere siniscolesi, di essere sardi e di essere italiani”.

“La verità – conclude – è che tantissimi in questi giorni ci stanno contattando per aiutare chi ne ha più bisogno, dal commerciante all’imprenditore, dal pensionato all’operaio; e questo ci deve far sentire orgogliosi di quello che siamo e quello che stiamo facendo”.

Di redazione 09/04/2020