FRAGOLE SULLA GRIGLIA: UN DESSERT GOLOSO E GENUINO

LE FRAGOLE SULLA GRIGLIA E’ LA COMBINAZIONE GIUSTA PER TERMINARE UN BARBECUE IN ALLEGRIA. SE VI CAPITA ASSAGGIATE LE FRAGOLE DI NEMI UN PICCOLO BORGO LAZIALE FAMOSO PER QUESTO FRUTTO 

Prima o poi alla frutta ci si arriva sempre. In senso metaforico come in senso letterale. E in quest’ultimo caso ci si arriva anche alla fine di una maestosa grigliata in compagnia. Soddisfatti del barbecue ma c’è ancora posto per la frutta. C’è un incontro d’amore che questa stagione favorisce, quello tra la griglia e le fragole. Deliziose e invitanti al naturale, sul fuoco si riveleranno una sorpresa. Allora teniamo la fiamma ancora viva perché “essere alla frutta” non è mai stato così piacevole come con le fragole grigliate.

FRAGOLE SULLA GRIGLIA
FRAGOLE SULLA GRIGLIA

FRAGOLE SULLA GRIGLIA: BUONE DAL PRIMO ALL’ULTIMO PIATTO

La Fragola è uno dei frutti più amati, bella, buona e anche molto salutare. Per lo più composta di acqua, ha poche calorie (la situazione cambia se accompagnata dalla panna) ed è ricca di vitamina C, fibre, potassio e antiossidanti che favoriscono l’assorbimento del ferro e ostacolano quello degli zuccheri e dei grassi. La fragola, oltre ad essere salutare, si presta a molte combinazioni: primi piatti come risotti (andavano forte negli anni 90), secondi di carne ( il filetto di maiale impreziosito da una riduzione di fragole) e naturalmente i dolci. E qui spazio alla fantasia perché le ricette per i dessert sono infinite. Ma se pensiamo sia impossibile combinare la passione per questo frutto con quella per la griglia ci sbagliamo.

FRAGOLE SULLA GRIGLIA: carne e fragole
FRAGOLE SULLA GRIGLIA: carne e fragole

FRAGOLE SULLA GRIGLIA: LA RICETTA “FRA GOLA E SALUTE”

I due elementi principali li abbiamo: griglia e fragole. Per quanto riguarda il primo è preferibile una cottura a gas perché il profumo del carbone di legna non si sposa bene con i dolci a base di frutta.  La cottura deve essere diretta a fuoco vivace e il coperchio del nostro barbecue deve rimanere chiuso. I tempi sono alquanto veloci: le nostre fragole non ci faranno attendere molto per essere gustate. In una decina di minuti tutto sarà pronto.

FRAGOLE SULLA GRIGLIA
FRAGOLE SULLA GRIGLIA

FRAGOLE SULLA GRIGLIA: FACILITÀ E VELOCITÀ AL BARBECUE

Non è necessario programmare questo dessert con largo anticipo. Servono questi ingredienti che con molta probabilità giù sono presenti in dispensa: oltre alle fragole, serve zucchero, burro, acqua e limone.  Sciacquate e asciugate le fragole, tagliate la parte superiore del frutto in modo da formare una base. Immergetele poi  nella ciotola con lo zucchero e lo sciroppo creato con acqua e zucchero. Mentre assorbono bene il succo, bisogna imburrare una teglia o una vaschetta d’alluminio. Lì le fragole vanno disposte in piedi, poggiando sulla base con le punte rivolte verso l’alto. Ultimo step prima della cottura: versare sopra lo sciroppo restante.

FRAGOLE SULLA GRIGLIA
FRAGOLE SULLA GRIGLIA

FRAGOLE SULLA GRIGLIA: L’INCONTRO CON IL FUOCO

Pronte per la griglia. Una decina di minuti riposeranno  sul barbecue a fuoco vivace diretto. Il momento cruciale, che ci farà capire che siamo vicini alla fine della cottura, è l’ebollizione del succo: è a quel punto che le fragole iniziano a cedere al fuoco e ad ammorbidirsi. I tempi, in realtà, sono proprio le fragole a stabilirli. Dipende dalle dimensioni del frutto, dalla varietà e dal grado di maturazione. Ma l’attenzione del griller non deve mai calare. Così come il suo occhio attento sorveglierebbe la bistecca, la stessa solerzia la meritano le delicate fragole. Plachiamo la curiosità e la voracità, aspettiamo pochi minuti che si intiepidiscano.  Per completarle e per accontentare i più golosi l’ideale è accompagnarle con un po’ di gelato alla vaniglia. il barbecue si chiuderà così in dolcezza. Se la voglia di sperimentare non vi manca, potrete consultare le diverse ricette consigliate da Weber, il dio del barbecue.

FRAGOLE SULLA GRIGLIA
FRAGOLE SULLA GRIGLIA

FRAGOLE SULLA GRIGLIA: L’ECCELLENZA ITALIANA A NEMI

Questo è il loro periodo: da maggio a luglio le fragole invadono dolcemente le nostre tavole. C’è un posto in cui la loro bontà viene festeggiata per circa venti giorni: il posto delle fragole è Nemi, cittadina dei Castelli Romani, deliziosa quanto le fragole che produce. Da fine Maggio fino a metà Giugno il paese si colora di rosso e di allegria grazie alla consueta Sagra delle fragole : una successione di appuntamenti che raccontano la storia di questa tradizione culinaria e che consentono di  conoscere un prodotto (fragoline e fragoloni) vanto del luogo ma anche di tutta l’Italia. Allontanarsi dal caos della città per partecipare alla sagra non solo fa bene alla mente ma anche al palato: se le fragole di Nemi sono buone così come la natura le regala, figuriamoci sul barbecue.

Per info sulla Sagra delle fragole di Nemi http://www.visitnemi.it/#!/ita-sagra-delle-fragole

FRAGOLE SULLA GRIGLIA
FRAGOLE SULLA GRIGLIA

di Ivana Figuccio 23/05/2016

LEGGI ANCHE: 5 MOTIVI (PIÙ UNO) PER CUCINARE AL BARBECUE CON COPERCHIO CHIUSO 

bbq-weber

LEGGI ANCHE: SIAMO ALLA FRUTTA (DA FARE ALLA GRIGLIA INSIEME ALLE VERDURE!)

Spiedini di frutta
Spiedini di frutta