HomeRubricheNewsLE MIE ORIGINI SONO A CECCANO - DAVIDE CECCONI

LE MIE ORIGINI SONO A CECCANO – DAVIDE CECCONI

PUBBLICATO IL

spot_img

E’ COME UN SECONDO ALLENATORE IN CAMPO, DOTATO DI UN’OTTIMA EMPATIA DAVIDE CECCONI SARA’ FONDAMENTALE PER DISPUTARE UN MONDIALE DI ALTO LIVELLO IN CALIFORNIA

“O ti evolvi….o ti estingui!!!”

E’ una personalità sorprendente quella di Davide. Esteta e tradizionalista allo stesso tempo, interpreta il suo lavoro in modo eclettico. Definirlo solo macellaio è un po’ limitativo, lui in realtà è tanto altro. E’ un norcino, un artista, un bravo comunicatore e perfino un esperto in marketing. Frequentato l’istituto d’arte, non ha perso tempo, ha subito iniziato a ridisegnare il suo mestiere.

Lo ha fatto perché la figura del macellaio in principio non gli piaceva molto, la vedeva un po’ grezza così ha deciso di apportare alcune modifiche: ha tolto qualche dettaglio ne ha aggiunti di nuovi ed ecco che è nata un’immagine molto più bella, quella del macellaio moderno. Al posto del camice, una divisa colorata e perfettamente in ordine, un atteggiamento più empatico verso la clientela e un negozio ordinato e accogliente con tanti prodotti buoni e interessanti.

Davide Cecconi

LE RICETTE DI NONNO PEPPE

Davide, classe 1974, ceccanese e macellaio di quarta generazione, ci ha messo del tempo per diventare il professionista che è oggi. Sicuramente deve tanto alla sua famiglia, in particolare a papà Giovanni, dal quale ha ereditato il mestiere, e a nonno Peppe, una figura importantissima per l’evoluzione del suo business. “Era di Ceccano – ricorda – girava con un carretto per i mercatini della Ciociaria e così ha conservato molte ricette del tempo”.

Oggi quelle ricette sono diventate patrimonio di famiglia e servono a preparare i salumi proprio come si faceva un tempo. Nel suo negozio quindi ci sono guanciali, pancette e ventresche identiche a quelle di 80 anni fa. Quando gli chiedono come si prepara la salsiccia alla ceccanese la sua mente torna al passato, rivede i luoghi dell’infanzia, ne percepisce gli odori, i sentori di stagionatura e i profumi agrumati e vinosi, e poi rivive quei sapori che pensava di aver smarrito per sempre e che invece ha ritrovato in un vecchio quaderno dimenticato. Il quaderno delle ricette di nonno Peppe.

Davide Cecconi

DAVIDE CECCONI: ARTIGIANO, MANAGER ED ESPERTO IN MARKETING

Davide è un professionista molto attento ai dettagli e lo è in modo quasi maniacale, per lui l’abilità artigiana deve andare a braccetto con una sana gestione aziendale. Per questo si serve di collaboratori preparati e con i quali ha un rapporto empatico. Un rapporto indispensabile per gestire una macelleria accogliente, ricca di profumi e preparazioni genuine.

Con un curriculum così si capisce perché gli sono stati affidati compiti organizzativi. E’ lui infatti a seguire il merchandising della nazionale, quindi, cura accessori come cappelli, polo e abiti da gara. Inoltre, al prossimo WBC in California aiuterà il team ad allestire il display da gioco, un banco carni che, oltre ad essere bello, dovrà trasmettere l’idea di italianità nel mondo.

Davide è una colonna portante della nazionale. Con i suoi compagni condivide i viaggi e il confronto con altre culture, il sacrificio degli allenamenti e il relax dei momenti di festa, ma soprattutto condivide la responsabilità di rappresentare una grande nazione come l’Italia. “In gara – afferma – senti un brivido che corre lungo la schiena, perché se fai bene tutti ti dicono bravo, se fai male ci sei solo tu con la tua brutta figura”.

Davide Cecconi

DAVIDE CECCONI E L’AFFETTO DEL PUBBLICO À

In realtà Davide ha tanti motivi per cui rallegrarsi. Grazie alle gare ha potuto toccare con mano l’affetto che circonda questa nazionale ovunque vada. “Grazie per aver rappresentato la macelleria italiana, non lo aveva fatto nessuno prima,” gli ha detto al telefono un anziano macellaio. Queste sono gratificazioni che gli dànno forza e ottimismo. Per Sacramento punta molto sul gioco di squadra, è bravo a motivare i suoi compagni e magari propria questa sua qualità sarà decisiva per vincere in California.

di Gianluca Bianchini

Gli ultimi Articoli

QUESTA RICETTA SE L’È INVENTATA UN MACELLAIO MOLTO CREATIVO

IL BOLLECHINO SI CHIAMA COSÌ PERCHÉ È PER METÀ UN BOLLITO E PER METÀ...

COME VERRANNO SELEZIONATE LE MIGLIORI STEAKHOUSE D’ITALIA

LE MIGLIORI STEAKHOUSE D'ITALIA VERRANNO PREMIATE ASSEGNANDO LE PRESTIGIOSE FIAMME DI BRACIAMIANCORA SIMBOLO DELL'ECCELLENZA...

QUESTO E-COMMERCE SI ISPIRA ALLE BOTTEGHE DI PROVINCIA

GRAZIE ALLA FILIERA RIZZIERI CON UN SEMPLICE CLIC FAI ARRIVARE A CASA TUA LA...

IL PESCE FROLLATO NON E’ UNA MODA

HO MANGIATO IL PESCE FROLLATO E HO CAPITO CHE NON E' UNA MODA MA...

SCOPRI ALTRI ARTICOLI SIMILI

QUESTA RICETTA SE L’È INVENTATA UN MACELLAIO MOLTO CREATIVO

IL BOLLECHINO SI CHIAMA COSÌ PERCHÉ È PER METÀ UN BOLLITO E PER METÀ...

COME VERRANNO SELEZIONATE LE MIGLIORI STEAKHOUSE D’ITALIA

LE MIGLIORI STEAKHOUSE D'ITALIA VERRANNO PREMIATE ASSEGNANDO LE PRESTIGIOSE FIAMME DI BRACIAMIANCORA SIMBOLO DELL'ECCELLENZA...

QUESTO E-COMMERCE SI ISPIRA ALLE BOTTEGHE DI PROVINCIA

GRAZIE ALLA FILIERA RIZZIERI CON UN SEMPLICE CLIC FAI ARRIVARE A CASA TUA LA...