LO DOVETE SAPERE TUTTI: TRAPIZZINO HA APERTO IN PORTA ROMANA UN MESE PRIMA DELLA PROVA COSTUME!

Trapizzino

SE DICI TRAPIZZINO A ROMA NON HAI BISOGNO DI SPIEGARE A TUA MADRE CHE, SE È LÌ CHE STAI ANDANDO, NON DOVREBBE ASPETTARTI PER PRANZO, CENA E, SE LA COSA SI METTE BENE, NEMMENO PER COLAZIONE.

Se un tempo invece dicevi Trapizzino a Milano la sciura milanese ti correggeva dandoti dell’ignorante, perché si dice tramezzino e, se hai le idee confuse, caro bimbino meneghino ti conviene tornare a scuola. Ma se parli oggi di Trapizzino, la stessa sciura e tutta la famiglia, che abiti a Quarto Oggiaro o in bocca alla Madonnina, sanno perfettamente che parliamo dello street food del maestro Stefano Callegari che lo ha portato sino a New York, e oggi ha la pretesa di ingolosire i signori di Porta Romana.

CI STA RIUSCENDO? ABBIATE LA PAZIENZA DI LEGGERE SE NON VI È GIÀ VENUTA FAME

Lo sapete bene, io sono mezza romana e seppure ormai il mio milanesismo stia galoppando più veloce del vento verso, nell’ordine: campi di zafferano, distese di ossibuchi, assembramenti di cotolette, io non tradirò mai la mia romanità che rimane comunque in mezzo a nuvole di saltimbocca, amatriciane, supplì e fiori di zucca. La sfiga (per dirvela in maniera vittimistica e non sembrare troppo sfacciatamente fortunata) è che San Trapizzino – questo il nomignolo osannato il tutto il mondo – ha aperto la sua terza sede milanese proprio sotto casa mia, dove fino a qualche giorno fa campeggiava l’insegna gialla retrò dello storico negozio di dischi Mariposa, diventato successivamente un bar. Non ero dispiaciuta prima di sapere chi avrebbe preso il suo posto, figuriamoci ora.

La creatura milanese di Stefano Callegari ha aperto le porte il 12 maggio. Dal 12 maggio io so che lui c’è e mi sento a casa. I più ignari, inconsapevoli della fortuna che stava capitando in una delle zone più belle di Milano, immagino abbiamo fatto fatica a capire come quell’angolo deserto da mesi (per ovvie ragioni e non) all’improvviso sia diventato un angolo di paradiso o meglio di pizza, perchè, parliamoci chiaro, “l’angolo” lo contraddistingue per forma e dignità! Parlo al passato perchè ho visto più gente che chiedeva un Trapizzino con la polpetta dalla E aperta che gente che “Er Trapizzino come lo voi?”.

Trapizzino

ALLORA CHE SANTO SAREBBE SAN TRAPIZZINO?

Trapizzino è proprio un angolo di pizza a lunga lievitazione preparato con lievito madre. Un angolo croccante fuori e tremendamente soffice dentro, al cui interno nasce una piccola tasca per accogliere le più tradizionali ricette romanesche e italiane. 5 gusti classici: pollo alla cacciatora, polpetta al sugo, parmigiana di melanzane, lingua in salsa verde, doppia panna (stracciatella di burrata e alici) e 3 gusti speciali ogni giorno. Ma attenzione, conoscete una pizzeria romana che non abbia anche una vasta selezione di fritti? Nemmeno qui può mancare il classico supplì che a rotazione potrete trovare in vari gusti. Tralascio volutamente sul dolce Trapizzino triplo cioccolato, perchè mentre scrivo è l’ora di pranzo e io sono sul cucuzzolo della montagna senza alcuna possibilità di raggiungere i miei sogni mangerecci!

Trapizzino

C’È ALTRO DA DIRE E VOI LO DOVETE SAPERE!

Non è finita qui. Le mie debolezze si sgretolano piano piano per riassemblarsi (dal verbo assembLare – sottoporre ad assemblaggio, montare) e diventare fortissime certezze nel momento in cui leggo sull’insegna, in basso a destra, poco sotto la scritta gigante “TRAPIZZINO”, La Vineria. È una vineria vera, senza trucco e senza inganno con tanto di una carta dei vini in cui le bollicine (altrimenti chiamate “perfetta gioia del cuore”) campeggiano sulle prime pagine regalando momenti davvero gioiosi a chi come me le ama in maniera matta e disperatissima, perchè proprio come Leopardi faceva con lo studio io faccio con le bollicine. È legittimo, lo dice la letteratura.

trapizzino

ANCORA VI STATE CHIEDENDO SE ALLA FINE L’HO PROVATO?

In effetti se lo stanno chiedendo anche le mie amiche, che inconsapevoli del fatto che io abbia messo radici al tavolo più esterno di Trapizzino, quello che guarda alla porta e dà le spalle a corso Lodi, mi hanno chiesto ieri “Proviamo Trapizzino? Ti va?”. Aiutatemi a ridere voi, perchè io non ce la faccio!

Se fossi su Instagram e fossi famosissima direi: fate Swipup e usate il mio codice sconto! Ma qui vi lascio le indicazioni e il codice sconto “Nun ve serve perchè stamo a Roma”!

Trapizzino La Vineria, Corso Lodi 1, Milano

Fiorella Palmieri, 17 Maggio 2021