HomeRubricheNewsIL SALAME DI TOFU NON ESISTE! DALLA FRANCIA STOP AL FAKE-FOOD

IL SALAME DI TOFU NON ESISTE! DALLA FRANCIA STOP AL FAKE-FOOD

PUBBLICATO IL

spot_img

IN FRANCIA SARA’ VIETATO METTERE SULLA CONFEZIONE DEI PRODOTTI VEG SCRITTE COME “HAMBURGER DI TOFU” O “SALAME VEG” : SONO INFORMAZIONI FUORVIANTI E DANNEGGIANO I CONSUMATORI 

La Francia ha approvato una legge che vieta ai prodotti vegani di definirsi per quello che non sono. Vegan Hamburger, latte di soia, salame di tofu: tutte denominazioni che spariranno dagli scaffali dei negozi francesi. I nomi dei prodotti vegani, sono considerati fuorvianti per il consumatore. “Termini come formaggio o burro, devono essere usati limitatamente per prodotti di origine animale” ha twittato Jean Baptiste Moreau, parlamentare francese proponente della legge. Vicino a Macron e al movimento En Marche, Moreau ritiene che la legge aiuterà “i consumatori a informarsi meglio sulle proprie abitudini alimentari.”

prodotti vegani moreau
IL DEPUTATO E AGRICOLTORE JEAN BAPTIST MOREAU E LE SUE MUCCHE

LA SOIA NON FA IL LATTE

La decisione è arrivata dopo la sentenza della Corte di Giustizia Europea che ha vietato l’uso dei termini latte e formaggio per indicare prodotti non di origine animale. In particolare, questa sentenza, è stata emessa un anno fa contro la TofuTown, azienda alimentare di prodotti vegani.

Il mercato vegan, però, va ben oltre gli pseudo-latticini. Se è vero che il latte di soia non esiste, è dunque vero che non esistono nemmeno gli hamburger di tofu o le salsicce vegetali o gli affettati di verdure.

L’ASCESA DEL MERCATO VEGAN

In Italia, il mercato dei prodotti vegani è in ascesa. Dagli ultimi dati Eurispes 2017 emerge che gli italiani vegani sarebbero intorno al 3% dei consumatori (1% nel 2016). Un dato in crescita e che evidenzia anche come molti ex vegetariani (-2,5% dal 2016) si siano ‘radicalizzati’ vegani.

Il volume d’affari per il mercato dei prodotti vegani è enorme. Stime reali sono difficili da reperire: la normativa sul settore è ancora scarsa e le analisi sono quasi sempre di parte. Leggere qualche numero, però, potrebbe essere interessante.

PRODOTTI VEGANI FAKE-FOOD
UN TAGLIERE DI “SALUMI” VEGANI

Negli Stati Uniti (non proprio un popolo di vegetariani e animalisti) il consumo di prodotti vegani è aumentato dell’8.1% nell’ultimo anno, con introiti per circa 3.1 miliardi di dollari. Il trend europeo è in linea con questo andamento, così anche quello italiano: 10.1% in più di vendite di prodotti vegani nel solo mercato italiano.

Un’impennata che qualche anno fa era impensabile. La causa principale di questo incremento è nella crescita dell’offerta di questi prodotti. Molti marchi prestigiosi hanno aperto una propria linea di prodotti vegani e nuove marche stanno nascendo intorno a questo comparto.

prodotti vegani latte fake-food
NON CHIAMATE “LATTE” LE BEVANDE VEGANE

FAKE FOOD

Molti di questi sono cibi specifici e non richiamano ad altri prodotti sull’etichetta; altri, invece fanno esplicito riferimento a qualcosa che il consumatore conosce ma che non troverà una volta aperta la confezione. Non se ne fa un fatto di precisione linguistica.

È pur vero che chiamare le cose col proprio nome sarebbe il primo passo verso la trasparenza. La scorretta denominazione in etichetta dei prodotti vegani è un rischio per i prodotti originali. Che differenza c’è tra il Parmisao brasiliano e il Salame vegano?

Beh uno è un prodotto animale e l’altro no ma al di là di questo sono identici. Entrambi, infatti sono delle mistificazioni dannose per i veri prodotti che scimmiottano. Il salame e il parmigiano sono prodotti unici e originali. Fanno parte del nostro patrimonio economico e alimentare, per questo dovrebbero essere protetti da certe falsificazioni.

Però c’è da dire che è divertente vedere i vegani mentre cercano di trasformare il Seitan in una bistecca.

Di Giulio Gezzi – 6 Febbraio 2019

Gli ultimi Articoli

NON TROVO CAMERIERI MA NON VOGLIO PAGARLI DI PIU’

MI SONO RITROVATO PER CASO A FARE DUE CHIACCHIERE CON UNO RISTORATORE SUL DELICATO...

PERCHE’ LA FROLLATURA DELLA CARNE C’E’ SFUGGITA DI MANO

DIECI ANNI FA FROLLATURA DELLA CARNE NON LA CONOSCEVA NESSUNO OGGI ANCHE IL RISTORANTE...

CI VUOLE DEL CORAGGIO PER PUBBLICARE LA GUIDA DI BRACIAMIANCORA

SOLO DEI CORAGGIOSI NONCURANTI DEL POLITICAMENTE CORRETTO IN SALSA VERDE POTEVANO PUBBLICARE UNA GUIDA...

TI PIACE LA BISTECCA ALLA FIORENTINA E TIFI PER LA CARNE SINTETICA? ALLORA SEI PROPRIO MATTO

LA CARNE SINTETICA NON PUÒ DIVENTARE OGGETTO DI UN DIBATTITO IDEOLOGICO LA VERITÀ È...

SCOPRI ALTRI ARTICOLI SIMILI

NON TROVO CAMERIERI MA NON VOGLIO PAGARLI DI PIU’

MI SONO RITROVATO PER CASO A FARE DUE CHIACCHIERE CON UNO RISTORATORE SUL DELICATO...

PERCHE’ LA FROLLATURA DELLA CARNE C’E’ SFUGGITA DI MANO

DIECI ANNI FA FROLLATURA DELLA CARNE NON LA CONOSCEVA NESSUNO OGGI ANCHE IL RISTORANTE...

CI VUOLE DEL CORAGGIO PER PUBBLICARE LA GUIDA DI BRACIAMIANCORA

SOLO DEI CORAGGIOSI NONCURANTI DEL POLITICAMENTE CORRETTO IN SALSA VERDE POTEVANO PUBBLICARE UNA GUIDA...