HomeArticoliPUÒ CHATGPT CUCINARE UNA FIORENTINA? LA RISPOSTA VI SORPRENDERÀ

PUÒ CHATGPT CUCINARE UNA FIORENTINA? LA RISPOSTA VI SORPRENDERÀ

PUBBLICATO IL

spot_img

SE VI DICESSI CHE L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE GRIGLIA MEGLIO DI VOI? NON È FANTASCIENZA, CHIEDI A CHATGPT DI CUCINARE UNA BISTECCA, E LUI SA ESATTAMENTE COSA FARE. E IL CONSIGLIO…MI HA LASCIATO A BOCCA APERTA 

L’Intelligenza Artificiale è il tema del momento. Cos’è? Chi c’è dietro? Ma soprattutto: funziona? Per farla breve, arrivo subito alla ciccia dicendo che tutto ciò che è legato alla sigla AI (Artificial Intelligence, per l’appunto) non è altro che una serie di software sviluppati in modo da lavorare quasi come un essere umano. Quasi, perché ovviamente nessuno di questi programmi è in grado di pensare fuori dagli schemi, a “sentimento”, ma se correttamente indirizzati, possono realizzare prodotti verosimili, come fotomontaggi, manipolazioni audiovisive, testi. E allora mi sono domandato: perché non chiedere al sistema di messaggistica ChatGPT come cucinare una fiorentina?

chatgpt cucinare fiorentina

L’ho fatto, ed ecco il risultato.

La fiorentina è una bistecca molto apprezzata in Toscana e richiede una preparazione particolare per ottenere il massimo sapore e la giusta cottura. Ecco i passaggi da seguire per cucinare una fiorentina:

  1. Scegli una bistecca di buona qualità, preferibilmente di razza Chianina e con un taglio alto di almeno 4-5 cm.
  2. Lascia la bistecca fuori dal frigorifero per circa un’ora, in modo che raggiunga la temperatura ambiente.
  3. Scalda una padella o una griglia, preferibilmente di ghisa, fino a quando non è molto calda.
  4. Condisci la bistecca con sale grosso e pepe nero macinato fresco su entrambi i lati.
  5. Posiziona la bistecca sulla padella o sulla griglia, lasciando cuocere per circa 5-6 minuti su ogni lato per una cottura al sangue. Se preferisci una cottura più ben cotta, lascia cuocere per qualche minuto in più su ogni lato.
  6. Durante la cottura, spennellare la bistecca con un rametto di rosmarino o di salvia e dell’olio d’oliva.
  7. Una volta cotta, togliere la bistecca dalla padella o dalla griglia e lasciarla riposare per circa 5-10 minuti prima di servirla, in modo che i succhi si distribuiscano uniformemente.
  8. Tagliare la bistecca a fette spesse e servirla con contorni a piacere, come patate arrosto o insalata.

Ricorda che la cottura della fiorentina dipende dalle preferenze personali, quindi puoi adattare i tempi di cottura in base al tuo gusto. Buon appetito!

chatgpt cucinare
Chissà cosa starà pensando l’Intelligenza Artificiale…
Fin qui tutto bene. Il nostro interlocutore informatico ci fornisce una ricetta da manuale, si vede che “ha studiato” la materia. Magari proprio sul nostro sito. Ma l’esame non è ancora finito, e ho deciso di sfidarlo con la prova dell’abbinamento. Decido volutamente di non usare la parola “vino”, e quindi chiedo “E da bere in accompagnamento cosa mi consigli? Stupiscimi!”

Per accompagnare una fiorentina, ti consiglio di optare per un vino rosso robusto e strutturato, in grado di bilanciare il sapore intenso della bistecca.

In Toscana, il vino tradizionale per la fiorentina è il Chianti Classico, ma puoi anche provare il Brunello di Montalcino o il Vino Nobile di Montepulciano, entrambi vini toscani di alta qualità.

Se vuoi provare qualcosa di diverso, potresti optare per un Amarone della Valpolicella, un Barolo o un Barbaresco, tutti vini rossi italiani di grande carattere.

Se invece preferisci un vino bianco, ti consiglio un Vermentino della Maremma Toscana, un vino fresco e profumato che si abbina molto bene alla carne.

In ogni caso, scegli un vino di qualità e servilo alla temperatura giusta per apprezzarne appieno le caratteristiche. Buon appetito e salute!

fiorentina e vino rosso

…MA CON QUESTA RISPOSTA MI HA SORPRESO

Inutile dirlo: se pensava di sorprendermi con un amarone, o un vino bianco, semplicemente non ci siamo. Ma per un attimo mi dimentico che sto parlando con un’accozzaglia di 1 e 0 e quindi glielo dico in faccia, pardon, sullo schermo: “Non mi hai stupito…”
(…e ho fatto bene, perché la nuova risposta dell’Intelligenza Artificiale è stata)

Mi dispiace che la mia risposta non sia stata all’altezza delle tue aspettative. Ti posso suggerire di sperimentare con abbinamenti meno tradizionali ma altrettanto validi. Ad esempio, potresti provare a servire la fiorentina con una birra artigianale forte e corposa o un bicchiere di whisky invecchiato. Questi abbinamenti potrebbero sorprenderti per l’armonia di sapori che creano. In generale, quando si tratta di abbinamenti cibo-bevande, l’importante è seguire il proprio gusto e sperimentare. Buon divertimento in cucina!

Caro ChatGPT, cucinare non è (ancora) il tuo forte, ma almeno sei simpatico!
di Giuseppe Puppo 08/05/2023

Gli ultimi Articoli

COSA ABBIAMO FATTO DI MALE PER MERITARCI LA WAGYUANARCHIA

IL WAGYU LA PREGIATA E RICERCATISSIMA CARNE GIAPPONESE UN TEMPO DESTINATA A POCHI E'...

NON TROVO CAMERIERI MA NON VOGLIO PAGARLI DI PIU’

MI SONO RITROVATO PER CASO A FARE DUE CHIACCHIERE CON UNO RISTORATORE SUL DELICATO...

PERCHE’ LA FROLLATURA DELLA CARNE C’E’ SFUGGITA DI MANO

DIECI ANNI FA FROLLATURA DELLA CARNE NON LA CONOSCEVA NESSUNO OGGI ANCHE IL RISTORANTE...

CI VUOLE DEL CORAGGIO PER PUBBLICARE LA GUIDA DI BRACIAMIANCORA

SOLO DEI CORAGGIOSI NONCURANTI DEL POLITICAMENTE CORRETTO IN SALSA VERDE POTEVANO PUBBLICARE UNA GUIDA...

SCOPRI ALTRI ARTICOLI SIMILI

COSA ABBIAMO FATTO DI MALE PER MERITARCI LA WAGYUANARCHIA

IL WAGYU LA PREGIATA E RICERCATISSIMA CARNE GIAPPONESE UN TEMPO DESTINATA A POCHI E'...

NON TROVO CAMERIERI MA NON VOGLIO PAGARLI DI PIU’

MI SONO RITROVATO PER CASO A FARE DUE CHIACCHIERE CON UNO RISTORATORE SUL DELICATO...

PERCHE’ LA FROLLATURA DELLA CARNE C’E’ SFUGGITA DI MANO

DIECI ANNI FA FROLLATURA DELLA CARNE NON LA CONOSCEVA NESSUNO OGGI ANCHE IL RISTORANTE...