•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

FOLLIA VEGANA PER UN RAGU’ : I FATTI SONO AVVENUTI A MODENA LA DONNA DENUNCIATA, HA 47 ANNI E’ VEGANA CONVINTA E RISIEDE CON LA MADRE. IL CASO E’ FINITO DAVANTI AL GIUDICE DI PACE 

Inutile girarci intorno: i vegani fanno notizia. Nel bene (poco) e nel male (tanto). E questa storia è roba che, come si dice in gergo, fa notizia. Prima che qualche fan del “politicamente corretto a tutti i costi” alzi il ditino in difesa dei vegani (ne avrebbe tutto il diritto sia chiaro) adducendo che “stiamo generalizzando” lo stoppiamo.  Qui, sia chiaro, non generalizziamo. Qui non diciamo “tutti i vegani accoltellano la  mamma che fa il ragù”.

Però se decidiamo di scrivere che “una vegana ha minacciato la madre con un coltellaccio” perchè rea di preparare il ragù, be’ ne abbiamo tutto  il diritto e pure la voglia. Negli ultimi anni – vuoi la pseudo moda veg che avanza, vuoi che i veg influencer sono diventati opinionisti in tv, giornali e radio – spesso e sovente chi mangia carne è stato additato, da quest’ultimi, di essere un assassino.

Certe accuse sono giunte, spesso e volentieri, dalla falange più aggressive della galassia veg. Quelli che io chiamo “Vegani da combattimento”. E, con molta probabilità, la signora che ha minacciato la madre ed è finita al centro della questione, appartiene a questa falange. Ed è contro di loro che noi ci lanciamo forti del motto : tu mangia quel che ti pare ma non mi accoltellare se preparo il ragù. 

NUOVA FOLLIA VEGANA – VEGANI VIOLENTI MA NON TUTTI 

Se il mondo veg è sempre guardato con sospetto, se quando ti presentano un vegano lo guardi storto, è perchè la voce dei vegani è sempre associata a connotati violenti, aggressivi, quasi sempre sopra le righe. Ed ecco quindi che parte la generalizzazione, lo sberleffo, la presa in giro “i vegani sono tutti matti, violenti e fuori di testa”.  Esiste tanta gente vegana che non accolterrebbe nessuno. E’ la maggioranza silenziosa e con questa conviviamo tutti in tranquillità.

 

NUOVA FOLLIA VEGANA – EMARGINARE I VEG VIOLENTI

Quello che dovrebbe accadere, ma non accade, è l’emarginazione, da parte dei vegani psicologicamente stabili, di quelli aggressive. Conclusione del breve ragionamento : la questione vegana se la devono risolvere i vegani. I normali devono emarginare quelli violenti. Di sicuro ci guadagneranno in immagine. Ma ora torniamo al fatto di cronaca raccontata così dall’Ansa.   

I diversi stili alimentari possono diventare una fonte di discussione familiare, fino ad alcuni casi estremi che possono perfino finire in tribunale. Un esempio è quanto successo a Modena, dove una donna vegana, esasperata dall’odore di carne che non sopporta, ha minacciato con un coltello la mamma che stava preparando il ragù.

La storia – raccontata dalla Gazzetta di Modena –  è finita davanti al giudice di pace della città emiliana, che ora dovrà raggiungere una conciliazione.

Al centro della vicenda una donna di 68 anni che ama la cucina tradizionale ed è stata aggredita dalla figlia, di 47 anni, proprio mentre stava preparando il tipico condimento della cucina locale.

“Adesso ci penso io a farti smettere – avrebbe esclamato la donna più giovane, secondo quanto si legge nella denuncia – se non la pianti di fare il ragù ti pianto un coltello nella pancia”. Il battibecco risale al marzo 2016: la madre ha deciso di denunciare la figlia e la storia è finita davanti al magistrato, dove c’è già  stata la prima udienza e la prossima si terrà a giugno.

di Manlio Grey 7 Aprile 2018