HomeRubricheNewsZITTA ZITTA LA CINA MIRA A VENDERE CARNE COLTIVATA IN TUTTO IL...

ZITTA ZITTA LA CINA MIRA A VENDERE CARNE COLTIVATA IN TUTTO IL MONDO

PUBBLICATO IL

spot_img

OCCHIO AL CALENDARIO! ENTRO IL 2025 IL DRAGONE CINESE CAMBIERÀ PELLE: DA MAGGIOR IMPORTATORE DI CARNE A MAGGIOR ESPORTATORE DI CARNE COLTIVATA. AMERICANI E ISRAELINI SONO AVVISATI, NON REGGERANNO LA CONCORRENZA PER VIA DEI PREZZI INFERIORI

Articolo di Indra Galbo per Gambero Rosso

Nell’ambito di un evento svoltosi mercoledì 9 agosto 2023 per alcuni membri del governo, investitori e media, l’azienda cinese di agricoltura cellulare CellX ha servito carne sviluppata in laboratorio da cellule animali.

Il menù comprendeva anche spiedini di agnello coltivati in laboratorio e tofu accompagnato con macinato di agnello prodotto con la stessa procedura. L’azienda, fondata nel 2020, ha affermato che la produzione di ogni piatto ha avuto un costo di meno di 14 dollari.

carne coltivata
carne coltivata prodotta dall’azienda cinese Cell X

ALCUNI DATI SULL’AZIENDA CINESE CELLX

È di pochi giorni fa l’annuncio di CellX di aver avviato le operazioni in quello che afferma essere il primo impianto pilota cinese su larga scala per la carne coltivata, in sostanza uno stabilimento di produzione su scala commerciale che verrà lanciato nel 2025.

Il nuovo impianto, la fabbrica FX, ha una capacità di 1.000 tonnellate di carne coltivata, e rappresenta una pietra miliare significativa per la biotecnologia di CellX. La struttura sarà un banco di prova per la produzione in grandi quantità di carne coltivata, necessaria per portare i prodotti sul mercato.

Nel frattempo in questi giorni l’azienda ha aperto una struttura pilota a Shanghai che, secondo Ziliang Yang, CEO di CellX, può produrre un paio di tonnellate di carne coltivata all’anno.

carne coltivata
Carne coltivata dell’azienda cinese Cell-X

I COSTI DI PRODUZIONE DI CELLX

Il costo di produzione della nostra carne coltivata è di circa 200 dollari al chilo, ma quando lanceremo commercialmente tra due o tre anni, il prezzo potrebbe scendere di 10 volte“, ha affermato Yang.

Anche se 200 dollari al chilo segnano un progresso significativo in termini di costo rispetto al primo hamburger coltivato in laboratorio nel 2013, la cui produzione è costata 330mila dollari, è anche molto lontano dal costo necessario per essere competitivi con i tradizionali prodotti a base di carne.

Si dovrebbero raggiungere circa 6 euro al chilo per essere competitivi, secondo Leticia Goncalves, presidente degli alimenti globali presso il commerciante di cereali Archer-Daniels-Midland, che ha investito in aziende di carne coltivata.

Con Singapore e gli Stati Uniti leader mondiali in termini di approvazioni normative per la vendita al dettaglio di prodotti a base di carne coltivata in laboratorio, Yang afferma che CellX presenterà domande in entrambi i paesi quest’anno con l’obiettivo di iniziare a vendere i suoi prodotti, inizialmente nei ristoranti, dal 2025.

carne coltivata
Un assaggio della carne coltivata prodotta dall’azienda cinese Cell X

COSTI DESTINATI A SCENDERE

La Cina è un mercato interessante per le vendite di carne coltivata dato che consuma più carne di qualsiasi altro, raggiungendo quasi 100 milioni di tonnellate nel 2021. Ma non vi è alcuna indicazione su quando le autorità di regolamentazione potrebbero approvare la carne coltivata in laboratorio per il consumo umano.

Tuttavia, la promessa della Cina come base di produzione a basso costo per la carne coltivata è altrettanto entusiasmante, ha affermato Yang. Il costo dei bioreattori, dove viene coltivata la carne, in Cina è significativamente inferiore a quello degli Stati Uniti o dell’Europa, e il governo ha offerto generosi incentivi agli operatori del settore da quando la carne coltivata è stata inclusa l’anno scorso nel 14° piano quinquennale del Ministero dell’Agricoltura.

In fin dei conti, produrre in Cina significa avere quell’infrastruttura a un costo relativamente inferiore e questo è un vantaggio fondamentale“, ha affermato Yang. “Si tratterà davvero di sfruttare quella catena di approvvigionamento e andare all’estero, questa è la storia come la vediamo“.

Lo scorso aprile, CellX ha iniziato a lavorare per ottenere l’approvazione del mercato in Germania e Cina in collaborazione con la società tedesca Bluu Seafood. A tal proposito, Ziliang Yang afferma che la società sta cercando il consenso del mercato negli Stati Uniti e a Singapore, con l’obiettivo di lanciare entro il 2025.

Con un team altamente qualificato composto da oltre 40 professionisti, inclusi rimpatriati all’estero e dottorandi provenienti da rinomate università, CellX è impegnata nella continua innovazione tecnologica e nella riduzione dei costi, sforzandosi di diventare la prima azienda cinese a portare carne coltivata ai consumatori di tutto il mondo” commenta Yang.

25/08/2023

Gli ultimi Articoli

NON TROVO CAMERIERI MA NON VOGLIO PAGARLI DI PIU’

MI SONO RITROVATO PER CASO A FARE DUE CHIACCHIERE CON UNO RISTORATORE SUL DELICATO...

PERCHE’ LA FROLLATURA DELLA CARNE C’E’ SFUGGITA DI MANO

DIECI ANNI FA FROLLATURA DELLA CARNE NON LA CONOSCEVA NESSUNO OGGI ANCHE IL RISTORANTE...

CI VUOLE DEL CORAGGIO PER PUBBLICARE LA GUIDA DI BRACIAMIANCORA

SOLO DEI CORAGGIOSI NONCURANTI DEL POLITICAMENTE CORRETTO IN SALSA VERDE POTEVANO PUBBLICARE UNA GUIDA...

TI PIACE LA BISTECCA ALLA FIORENTINA E TIFI PER LA CARNE SINTETICA? ALLORA SEI PROPRIO MATTO

LA CARNE SINTETICA NON PUÒ DIVENTARE OGGETTO DI UN DIBATTITO IDEOLOGICO LA VERITÀ È...

SCOPRI ALTRI ARTICOLI SIMILI

NON TROVO CAMERIERI MA NON VOGLIO PAGARLI DI PIU’

MI SONO RITROVATO PER CASO A FARE DUE CHIACCHIERE CON UNO RISTORATORE SUL DELICATO...

PERCHE’ LA FROLLATURA DELLA CARNE C’E’ SFUGGITA DI MANO

DIECI ANNI FA FROLLATURA DELLA CARNE NON LA CONOSCEVA NESSUNO OGGI ANCHE IL RISTORANTE...

CI VUOLE DEL CORAGGIO PER PUBBLICARE LA GUIDA DI BRACIAMIANCORA

SOLO DEI CORAGGIOSI NONCURANTI DEL POLITICAMENTE CORRETTO IN SALSA VERDE POTEVANO PUBBLICARE UNA GUIDA...