MOLISANISSIMO: IL MOLISE A CASA TUA PERCHE’ NESSUNO RESISTE ALLA PECORA ALLA BRACE, ALLA SCAMORZA GRIGLIATA E ALLE PRELIBATEZZE DI QUESTA PICCOLA REGIONE

Valorizzare i prodotti e la cucina del Molise, che vanta una tradizione enogastronomica antica, basata sulla semplicità e sulla genuinità: ecco “Molisanissimo. Sicuramente molisano, certamente sano”. Il progetto è nato dall’idea di due 33enni molisani e “dall’amore per il nostro territorio e dalla passione per il cibo” ci ha raccontato Umberto Di Giacomo, uno dei due fondatori. Circa 4 mesi fa l’idea strutturata: un marchio registrato, un portale web (www.molisanissimo.it ), un gran lavoro sui social network e, a breve, una piattaforma di e-commerce.

Molisanissimo offre alle aziende una vetrina sul web per diffonderle al di fuori dei confini regionali “una difficoltà storica delle aziende molisane. Noi cerchiamo di invertire la rotta” sottolinea. Per ottenere il marchio l’intera filiera produttiva deve essere collocata sul territorio regionale. Affinché un salume sia “molisanissimo”, ad esempio, il maiale deve nascere, mangiare, dormire, essere macellato e lavorato sul territorio.

Molisanissimo: Agnello alla griglia

Molisanissimo: Agnello alla griglia

IL MOLISE TRA AGNELLO ALLA BRACE E SCAMORZA ALLA GRIGLIA

Come in tutte le regioni a vocazione agricola, anche in Molise c’è una antichissima tradizione di brace, che poggia rigorosamente sull’agnello e la pecora, “una carne morbida, saporita, delicata, strepitosa che proviene da animali che pascolano spesso sopra i 1000 metri di altitudine”. A cosa un molisano in giro per l’Italia non rinuncia mai? “Ai suoi prodotti caseari: scamorze, caciocavalli, stracciate sono compagni di viaggio. Anche io, quando partivo, dovevo portare con me qualcuno di questi prodotti: è un modo per sentirsi a casa”.

L’idea sembra funzionare: Molisanissimo era presente a “Cucine di strada”, la manifestazione che si è svolta pochi giorni fa a Roma. Nel loro stand un cuoco ha fritto peperoni, cotto le salsicce nella sugna (strutto di maiale) e i fagioli per condire la pasta, attirando l’attenzione del pubblico “Abbiamo finito tutto ancora prima di poter servire la cena dell’ultimo giorno. È stato un successo clamoroso, soprattutto perché era la nostra prima uscita”. E il futuro? “Ci aspettano nuove sfide e nuove iniziative. Perché non ci stancheremo mai di dire a tutti che: il Molise non esiste? Allora facciamolo!”.

Per informazioni www.molisanissimo.it 

DIVENTA ANCHE TE FAN DI MOLISANISSIMO https://www.facebook.com/molisanissimo?fref=ts

di Federica Abatelli – 23 Ottobre 2015

 

Schermata 2015-10-23 alle 23.27.21

Molisanissimo: i cavatelli molisani

 

Molisanissimo: caciocavallo

Molisanissimo: caciocavallo

 

Molisanissimo: countryside

Molisanissimo: countryside