ECCO LA STORIA DI 14 MACELLAI CHE VOGLIONO DIVENTARE CAMPIONI DEL MONDO

UN LIBRO CHE RACCONTA UNA STORIA AVVINCENTE E TUTTA ITALIANA, L’AVVENTURA DI UN GRUPPO DI MACALLAI DESIDEROSO SI PORTATRE LA NOSTRA TRADIZIONE ARTIGIANA SUL TETTO DEL MONDO

Era una storia troppo ghiotta per lasciarsela sfuggire così abbiamo deciso di dedicarle un libro. La storia è quella della Nazionale Italiana Macellai, un gruppo sportivo animato da una grande ambizione: vincere il World Butchers’ Challenge, il mondiale di macelleria che si terrà a Sacramento (California) il prossimo settembre.

Ma chi sono davvero questi eroi azzurri a caccia della loro prima affermazione mondiale e soprattutto cosa significa gareggiare negli Stati Uniti, la patria dell’American barbecue e delle steakhouse? Sono domande a cui solo in pochi sanno dare una risposta.

Per questo motivo Edizioni Braciami Ancora ha pubblicato Una Storia Italiana, una storia che merita di essere raccontata, perché affascinante e golosa come un banco carni ben assortito.

Il libro scritto da Gianluca Bianchini, capo redattore di Braciamiancora, con la prefazione di Michele Ruschioni che di Braciamiancora è il fondatore, si può acquistare su Amazon (clicca qui); è di facile lettura e contiene tante curiosità sia sul mondo della macelleria sia sui circuiti sportivi ad esso collegati.

Una Storia italiana
Da destra a sinistra (copertina e quarta di copertina)

UNA STORIA ITALIANA : UN LIBRO CHE RACCONTA UN’AMBIZIONE

Una Storia Italiana consta di 166 pagine divise in cinque capitoli. I primi due capitoli spiegano l’importanza di questa nazionale intenta a portare l’arte macellaia italiana sul tetto del mondo; spiegano anche cos’è il World Butchers’ Challange, come è nato e si è evoluto, e non meno importante, mettono a confronto il mondo carnivoro anglosassone con quello italiano.

Il terzo capitolo è dedicato ai 14 membri della Nazionale Italiana Macellai. Ad ognuno di loro, infatti, è dedicato un ritratto e grazie a ciascun ritratto è possibile conoscere le loro vite e apprezzare le singole abilità artigiane. Il Quarto capitolo parla dei nostri avversari, da quelli più blasonati agli outsider che non sono meno temibili, anzi proprio un outsider, l’Irlanda del Nord, ha vinto l’ultima edizione del WBC, quella di Belfast 2018. Infine, il quinto capitolo mostra il regolamento di questa competizione, inserito per illustrare le difficoltà che gli azzurri incontreranno in gara.

Una Storia Italiana
Gianluca Bianchini, autore di Una Storia Italiana.

UNA STORIA ITALIANA :  I RITRATTI

Una Storia Italiana racconta un viaggio carnivoro che passa in rassegna i cambiamenti che hanno attraversato negli anni un intero settore e spiega come ciascun componente la nazionale sia riuscito a suo modo a valorizzare il mondo della macelleria.

Francesco Camassa, il leader indiscusso di questo gruppo, rappresenta il riscatto del Mezzogiorno, perché partendo dalla provincia pugliese è diventato uno tra i migliori macellai al mondo (titolo riconosciuto dal WBC): Mara Labella, invece, ha dimostrato che c’è un’altra macelleria possibile, quella al femminile; Davide Cecconi, erede di una tradizione antica, ha ridisegnato la figura del macellaio moderno; Roberto Passaretta, grazie a nuovi stimoli, ha rilanciato il suo business con entusiasmo e rinnovato vigore. Ma tutti gli altri ritratti hanno il loro fascino e meritano attenzione.

Una Storia Italiana
Michele Ruschioni, founder di Braciamiancora.

L’OBIETTIVO E’ VINCERE

Questo libro, dunque, contiene un intreccio di biografie da cui emergono tanti spunti interessanti: passione, sacrificio, sudore; rispetto per la filiera della carne e amore per il lavoro del macellaio. Un sentimento che ha portato gli azzurri a remare sempre e solo verso un’unica direzione. La meta è Sacramento, una città fluviale un tempo famosa per le vicine miniere d’oro. E proprio l’oro è l’obiettivo di questa squadra già laureatasi Campione d’Europa in Francia nel 2021.

L’impresa non sarà facile. Auguriamo dunque alla Nazionale Italiana Macellai un successo che sia il più grande possibile così da continuare a scrivere una storia non solo bella ma anche spavalda e ambiziosa.

di redazione 16/06/2022