HomeRubricheNewsITALIA PAESE TRISTE? IL BARBECUE FA LA FELICITÀ

ITALIA PAESE TRISTE? IL BARBECUE FA LA FELICITÀ

PUBBLICATO IL

spot_img

ONU: ECCO LA LISTA DEI PAESI PIÙ FELICI. L’ITALIA È SOLO 50ESIMA. SE VI HANNO PIGNORATO IL SORRISO ABBIAMO LA SOLUZIONE: PIÙ BARBECUE PER TUTTI! E RITORNA L’ALLEGRIA.

C’era una volta l’Italia da cartolina: quella della Dolce vita, un frammento di terracotta a mollo in mezzo al mare; ombelico del mondo, col clima e il cibo migliore della Terra. C’erano gli italiani brava gente: sanguigni e passionali, un po’ attaccabrighe ma sempre sorridenti. Siesta a mezzogiorno e festa la sera. Popolo socievole e chiacchierone, due parole e trenta gesti. C’era una volta, perché secondo il Rapporto Mondiale della Felicità 2016 – la classifica redatta dal Sustainable Development Solutions Network dell’Onu – se volete godervela dovete fare le valigie e andare in Danimarca. Sarebbe questo il paese più felice al mondo, seguito a ruota da Svizzera, Islanda e Norvegia. E noi? Solo 50esimi e tra le dieci nazioni con il calo maggiore. Altroché Bel Paese invidiato da tutti: secondo gli esperti dell’Onu ci saremmo trasformati in un popolo di Leopardi, o peggio, di ragionier Fantozzi, sempre perseguitati da nuvoloni nero sfiga. Qui a Braciamiancora però siamo convinti di avere il segreto della felicità e siamo persino disposti a spifferarvelo. Avete già in mente qualcosa?

barbecue manzo 1
ITALIA PAESE TRISTE? IL BARBECUE FA LA FELICITÀ

“TESORO, SEI FELICE?” “BOH, CHIEDILO ALL’ISTAT”

Come se non bastasse, nel febbraio scorso un sondaggio di Eurobarometro sulla “percezione della qualità della vita in Europa” aveva messo in fila le città più allegre del Vecchio Continente. Anche stavolta capolista i danesi e Italia maglia nera. Insoddisfatti del lavoro, chi ce l’ha. Preoccupati per i soldi, instabili nelle relazioni e angosciati dal futuro. Anche voi vi sentite a pezzi e pensate di rientrare nella cupa fotografia scattata dall’Onu? Vi hanno pignorato il sorriso? Allora vi proponiamo la nostra “ricetta per vivere felici”. Ma quale “panino, un bicchiere di vino”! La felicità è una scampagnata con borsa frigo e carbonelle al seguito, un barbecue scoppiettante e tanta carne di ottima qualità da divorare in compagnia.

Inizia il barbecue: in alto i calici
Inizia il barbecue: in alto i calici

IL SEGRETO DELLA FELICITÀ

Perchè i danesi sono così felici? Secondo gli esperti contano disuguaglianze e corruzione ridotte, Pil reale pro capite, aspettativa di vita, libertà percepita e solidarietà. Cose che contano, insomma. Ma non vi sembra che manchi qualcosa? Certo: nella ridente Danimarca si mangia a quattro palmenti: carne e pesce a volontà, tanto che il valore dei grassi si ritrova anche nella lingua. Ad esempio la parola fedt (grasso) è usata per indicare una situazione positiva e divertente. Mentre smørhul (buco di burro) indica un posto piacevole e pacifico, un’isola felice e tranquilla. Secondo le statistiche ogni danese consuma 70 kg di maiale all’anno, una delle voci più importanti dell’economia nazionale. L’arrosto di maiale con le cotiche (accompagnato da cavolo rosso bollito e patate con salsa) è uno dei piatti tradizionali. Per strada scorrazzano i pølsevogn, botteghini mobili con salsicciotti da condire con mostarda e ketchup. Per spuntini rapidi ed economici, magari dopo una bella birretta con gli amici. E che dire della carne bovina? Quella danese è conosciuta e apprezzata nel mondo per la sua qualità. Aspettate, cosa state facendo? Chiudete subito il sito di ryanair e restate su Braciamiancora, perchè per fare tutto questo non è necessario emigrare nel freddo Nord. Il barbecue italiano e la carne nostrana sono assolutamente eccezionali. Ecco alcune dritte per goderselo sempre al meglio: salute, buon vicinato e qualità delle carni.

carne-bistecca-163614
ITALIA PAESE TRISTE? IL BARBECUE FA LA FELICITÀ

FINCHÉ C’È LA SALUTE

Depressi e incazzati? Invece di rodervi il fegato rosicchiate una costina: i soldi non fanno la felicità ma un barbecue sì. Ricordate che siamo umani, non macchine: ogni tanto serve una sana pausa distensiva. Tanto meglio se davanti a una griglia fumante. E che una scorpacciata con gli amici è il miglior antidepressivo, che è più divertente ridere invece di lamentarsi e che, in fondo, passare del tempo con chi si ama è il sale della vita. E se non bastasse, pensate al vecchio adagio che le matrone dal fruttivendolo ripetono come una litania: “Finchè c’è la salute…”. Niente di più salutare di un barbecue settimanale all’aria aperta, per riportare sopra il livello di guardia la batteria, la felicità e fare il pieno di sane proteine animali. Avete presente le braciole di capocollo, con quelle filature di grasso che sulla griglia si sciolgono un poco e fanno rimanere la carne morbida come il burro? Se si tratta solo di “linea” per una volta fate uno strappo alla regola: che gusto c’è nel godere a metà?

GRILLER
ITALIA PAESE TRISTE? IL BARBECUE FA LA FELICITÀ

REGOLE DI BUON VICINATO

Altri braciamatori lamentano il fatto di abitare in città, lontano dal parco e in quartieri affollati. E non accendono il barbecue perchè un vicino inferocito è il contrario di “felicità”. Che fare? Intanto la norma fondamentale da conoscere è l’articolo 844, I comma del codice civile, che dice: “Il proprietario di un fondo non può impedire le immissioni di fumo o di calore, le esalazioni, i rumori, gli scuotimenti e simili propagazioni derivanti dal fondo del vicino, se non superano la normale tollerabilità”. Pare tutto chiaro: un vicino non può impedirmi di produrre fumo, ma senza esagerare e dare fastidio. Eppure ci sono sentenze estremamente differenti o addirittura opposte. La cassazione non lascia spazio a dubbi: valgono i regolamenti comunali o condominiali, più restrittivi della legge stessa. Quindi cercate di mantenere buoni rapporti con il vicinato e se proprio vi è toccato un dirimpettaio litigioso, ricordate che il barbecue è una tecnica che può venirvi incontro: sistematelo in una zona del terrazzo o del balcone che non affumichi i vicini, facendo attenzione al vento. I Bbq a gas poi hanno il pregio di raggiungere la temperatura senza il minimo fumo, quindi via libera. Siamo sicuri che così anche il vicino più aggressivo diventerà un cucciolone quando sentirà il pofumino delle vostre bistecche. La felicità va condivisa: invitatelo!

Grilled Bbq T-bone Steak With Fresh Herbs
ITALIA PAESE TRISTE? IL BARBECUE FA LA FELICITÀ

VARIETÀ E QUALITÀ: L’ITALIA NON SI BATTE

Arrosticini e abbacchio, porcetto e fiorentina, torcinelli e stigghiole: il barbecue sarà anche diventato grande in America ma è nato in Italia e qui si trova la maggiore varietà di carne da fare alla brace. Forse siamo un po’ stanchi, ma rimaniamo il popolo della creatività. Ogni regione ha la sua specialità e abbiamo allevamenti e carni di qualità eccezionale. Che preferiate una bistecca della robusta Podolica, di Piemontese, della Maremmana dalle lunghe corna, della mastodontica Romagnola o di nobile Chianina, le razze allevate in Italia sono di alta qualità e forniscono carne imbattibile. Un altro motivo per disfare le valigie, accendere il barbecue e sedersi a tavola.

Di Enrico Cicchetti 18/02/2016

LEGGI ANCHE IL BARBECUE ITALIANO NON SI BATTE! ECCO LA CARNE CHE GLI AMERICANI NON SAPRANNO MAI FARE ALLA BRACE

arrosticino 3

LEGGI ANCHE GARE DI BARBECUE 2016: TUTTE LE DATE IN ITALIA

Cook-Ribs-on-the-Grill-Step-8

Gli ultimi Articoli

NON TROVO CAMERIERI MA NON VOGLIO PAGARLI DI PIU’

MI SONO RITROVATO PER CASO A FARE DUE CHIACCHIERE CON UNO RISTORATORE SUL DELICATO...

PERCHE’ LA FROLLATURA DELLA CARNE C’E’ SFUGGITA DI MANO

DIECI ANNI FA FROLLATURA DELLA CARNE NON LA CONOSCEVA NESSUNO OGGI ANCHE IL RISTORANTE...

CI VUOLE DEL CORAGGIO PER PUBBLICARE LA GUIDA DI BRACIAMIANCORA

SOLO DEI CORAGGIOSI NONCURANTI DEL POLITICAMENTE CORRETTO IN SALSA VERDE POTEVANO PUBBLICARE UNA GUIDA...

TI PIACE LA BISTECCA ALLA FIORENTINA E TIFI PER LA CARNE SINTETICA? ALLORA SEI PROPRIO MATTO

LA CARNE SINTETICA NON PUÒ DIVENTARE OGGETTO DI UN DIBATTITO IDEOLOGICO LA VERITÀ È...

SCOPRI ALTRI ARTICOLI SIMILI

NON TROVO CAMERIERI MA NON VOGLIO PAGARLI DI PIU’

MI SONO RITROVATO PER CASO A FARE DUE CHIACCHIERE CON UNO RISTORATORE SUL DELICATO...

PERCHE’ LA FROLLATURA DELLA CARNE C’E’ SFUGGITA DI MANO

DIECI ANNI FA FROLLATURA DELLA CARNE NON LA CONOSCEVA NESSUNO OGGI ANCHE IL RISTORANTE...

CI VUOLE DEL CORAGGIO PER PUBBLICARE LA GUIDA DI BRACIAMIANCORA

SOLO DEI CORAGGIOSI NONCURANTI DEL POLITICAMENTE CORRETTO IN SALSA VERDE POTEVANO PUBBLICARE UNA GUIDA...