•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

LA PIZZA BOMBA È UN’INVENZIONE SUDCOREANA SPETTACOLARE PER COME È COTTA MA LONTANISSIMA DALLA SUA PIÙ ILLUSTRE COLLEGA ITALIANA SCOPRIAMO DI CHE SPECIALITÀ SI TRATTA

È una pizza flambé la nuova regina di Instagram. Si chiama pizza bomba e viene servita in un ristorante “italiano” di Seoul. Per cucinarla gli chef hanno avuto un’idea originale. In pratica, la ricoprono con una cupola di impasto a cui dànno fuoco dopo averci versato sopra dell’alcol. La fiamma però dura solo qualche secondo e così i camerieri possono tagliare il coperchio per servire la pizza cotta all’interno.

Un sistema senza dubbio ingegnoso, veloce e spettacolare, postato sui social forum con un’autentica valanga di foto e video. Ma a parte la stravaganza, la proposta forse qualche difetto ce l’ha. Dai commenti su internet si apprende infatti che non tutti sono d’accordo sul suo sapore.

PIZZA BOMBA : IL SOSPETTO

E in effetti la preparazione, compresi gli ingredienti, è un po’ troppo lontana dalla concezione italiana del gusto. Viene quindi il sospetto che il ristorante, The Place, a parte il riferimento – italian bistro – e qualche vaga idea attinta dalla nostra cucina, di italiano in realtà abbia ben poco. Ma cerchiamo di capire meglio cosa aspettarci da questa pizza del sud est asiatico precipitata in Occidente via web come un meteorite.

 

PIZZA BOMBA : UN ALTRO UNIVERSO SENSORIALE

Niente paura, la rampa di lancio della pizza bomba non è stata la Corea del Nord. Kim Jong-un almeno questa volta non c’entra nulla. Del resto sarebbe assurdo minacciare il pianeta con una pizza. Ma sarebbe altrettanto sciocco provare a modificare, come fanno i sudcoreani, volontariamente o meno poco importa, il gusto di un prodotto che non si discute è italianissimo.

Ricordiamo che la pizza napoletana il dicembre scorso proprio in Corea del Sud ha ricevuto l’assenso per candidarsi a patrimonio dell’umanità, ndr. E quindi la pizza, quella vera, quella che delizia milioni di buongustai in tutto il mondo è: cotta rigorosamente nel forno a legna, cosparsa di pomodoro e soprattutto condita con mozzarella ed altri prodotti genuini (affettati e verdure). La pizza bomba del distretto di Yongsan-Gu invece è guarnita con tutt’altro tipo di ingredienti. E ovviamente ha tutt’altro sapore.

PIZZA BOMBA : GLI INGREDIENTI

Di quali ingredienti si tratta? Per scoprirlo dobbiamo scendere ai piani inferiori della Gangnam Station, dove ha sede The Place, il ristorante che ha creato la pizza bomba. I clienti che la ordinano, dopo l’eccentrico spettacolo flambé (d’ispirazione più francese che italiana, sottolineiamolo) si troveranno davanti una pizza senz’altro unica ma non straordinaria. Si presenta infatti piatta, cosparsa di cheese (che forse è formaggio, forse mozzarella o ricotta, forse tutte e tre le cose assieme) più qualche noce e un po’ di mirtilli. Ma secondo alcuni netizen (internauti) mangiarla così la pizza bomba risulta un tantino scialba.

PIZZA BOMBA : I CONDIMENTI

Allora ecco che la casa consiglia di arricchirla con dell’insalata o di immergere qualche pezzo in una salsa a scelta fra ranch, honey e hot salsa. Salse proposte per ciascuna delle quattro varianti contenute nel menù: quattro formaggi, double cheese, bolgnaise e raisin (uva passa). Tutte varianti coperte con un cappello nero o rosa a seconda dell’inchiostro di calamaro utilizzato. Il costo complessivo? 21 mila won (poco meno di 20 €).

Ma per quei netizen che vogliono ordinarne una, magari con lo smartphone già pronto a immortalarla, abbiamo anche noi un consiglio: che condividano su Instagram anche la pizza italiana. Meno spettacolare certo ma molto più bella, colorata e soprattutto saporita.

Di Gianluca Bianchini 11/07/2018