•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

IL WEDDING BARBECUE È UN RICEVIMENTO NUZIALE IMPORTATO DALL’AMERICA UNA FESTA CON UNA FORMULA PIÙ LIBERA E COINVOLGENTE VEDIAMO DI COSA SI TRATTA

I matrimoni per il 2018 cambiano finalmente aspetto! Meno formali ed eleganti e soprattutto più semplici e divertenti. La nuova tendenza si chiama infatti wedding barbecue e il nome è già tutto un programma. Un programma in perfetto stile rustico che al classico ricevimento al ristorante preferisce, invece, una più informale grigliata fra amici. Si tratta dunque di una festa all’area aperta, da bella stagione, immersa nel verde di un parco o nel giardino di casa e colorata con festoni, luci e altri addobbi fantasiosi.

Una festa semplice, insomma, che non ostenta opulenza ma non per questo scontata. Anzi, il wedding barbecue è un’istituzione nei Paesi anglosassoni e vanta quindi un ventaglio di proposte rodate e molto diverse fra loro. Vediamo quindi cosa ci offre questo banchetto nuziale che viene dagli Stati Uniti.

WEDDING BARBECUE : UN RICEVIMENTO SULL’ERBA

Il primo passo per organizzare un wedding barbecue consiste nello scegliere la sede del ricevimento. E il prato è senz’altro l’opzione numero uno. Una scelta che implica abiti più leggeri ma anche tanto spazio per muoversi liberamente e collocare nel punto più idoneo la stazione barbecue. In genere per eventi di questo tipo la creatività è la norma e quindi ecco che una botte funge benissimo da isola per il beveraggio. Ma oltre a drink e cocktail vari è consigliabile avere acqua in abbondanza, perché col caldo l’idratazione degli ospiti va garantita. E non basta. Degli ospiti è opportuno conoscere anche eventuali preferenze alimentari (si sa vegani e vegetariani non mancano mai). Poi cuscini e lenzuola per stendersi, inflorescenze stagionali e magari anche una pista da ballo completano una location da conservare nell’album dei ricordi.

WEDDING BARBECUE : RUSTICO CHIC O ALLA MARINARA

Ma quando si parla di stile rustico, oltre al prato, balza alla mente anche una casa in campagna. Che se non la si possiede nessun problema la si può sempre affittare. Siamo così alla seconda opzione, un tantino più sofisticata della prima, tanto da venire definita infatti rustico chic. Sì, perché le case in campagna, altro che diroccati, spesso sono vere e proprie tenute signorili. Basti pensare alle masserie in Puglia o alle cascine in Toscana. E ad ogni modo se ambite a qualcosa di ancor più sofisticato e magari regale ricordate che nel novero delle possibilità rientra pure un intero borgo o addirittura un castello. Un matrimonio da favola che altrove, Stati Uniti in primis, se lo possono solo sognare.

Infine, la terza opzione, il wedding barbecue in versione marinara. Una tipica festa estiva da organizzare sulla spiaggia con pranzo rigorosamente a base di pesce e vino bianco, più addobbi per ricreare incontevoli scenari caraibici.

WEDDING BARBECUE : COME SI ORGANIZZA 

Ma come si organizza in concreto un ricevimento barbecue? Dipende dai denari o dal tono, più o meno vivace, che si intende dare alla festa. In genere, non si scappa le formule sono tre. La prima prevede che la coppia sia squattrinata con gli oneri a gravare tutti sugli ospiti e in questo caso il ricevimento di per sé è già un regalo. Se, invece, le condizioni economiche sono un tantino migliori, allora la formula è quella del facciamo un po’ per uno. Nel senso che gli sposi portano carne e torta nuziale, gli invitati piatti di contorno e poco altro.

Mentre se il portafoglio sorride è meglio spendere affidando l’intero evento ad un servizio catering. Avrete così una location già pronta con tavoli, isole e addobbi vari e soprattutto una squadra di chef pronti a servire un menù cotto rigorosamente alla griglia.

Di Gianluca Bianchini 30/03/2018