POLLO ALLA GIAMAICANA, PER UN BARBECUE DAL SAPORE CARAIBICO

SOLE, MARE E BUON CIBO. IL POLLO ALLA GIAMAICANA È LA PROVA CHE SULL’ISOLA CARAIBICA PER ECCELLENZA SE LA PASSANO PROPRIO ALLA GRANDE

Quando si parla della Giamaica si pensa immediatamente a Usain Bolt, ai suoi record mondiali. Subito dopo vengono in mente le audiocassette consumate di Bob Marley e le serate passate in spiaggia a cantare “No woman, no cry”. I più fortunati possono ricordare con nostalgia le spiagge caraibiche, il mare, il sole. Le belle ragazze conosciute in una qualche vacanza su quell’isola dove la voglia di far festa sembra essere parte del loro dna.

Ma la Giamaica non è solo velocisti, bella musica e relax. La Giamaica è anche buona cucina, piatti succulenti e, soprattutto, ottime ricette per il barbecue. Tra le più diffuse troviamo senza dubbio quello che da molti viene definito il piatto più rappresentativo dell’isola: il famoso – ma poco diffuso nei ristoranti italiani – Jerk Chicken, altrimenti conosciuto come Pollo alla Giamaicana. Una ricetta che persino il ricettario Weber ha ritenuto fosse importante ricordare. Un piatto che regala enormi soddisfazioni al palato e molto semplice da preparare. Provare per credere.

POLLO ALLA GIAMAICANA
POLLO ALLA GIAMAICANA

POLLO ALLA GIAMAICANA: LA TRADIZIONE “JERK” IN CUCINA

Prima di addentrarci nei dettagli della ricetta è necessaria una breve digressione sulla tradizione culinaria giamaicana: lo “stile” Jerk. Questo è un metodo culinario che prende vita proprio sull’isola delle Grandi Antille e per scoprirne le origini è indispensabile fare un salto nel tempo. Esistono differenti storie su come questa tecnica sia giunta in Giamaica: una tra le più note vuole che questo metodo abbia origini africane e risalga al ‘600.

Quando nel 1655 gli inglesi invasero l’isola, le truppe spagnole furono costrette a fuggire abbandonando gli schiavi africani proveniente dall’Africa. Questi però, riuscirono a fuggire prima che gli inglesi riuscissero nuovamente a costringerli in catene, rifugiandosi nelle aree montane dell’isola. Qui si mescolarono alle popolazioni indigene, i taìnos e col passare degli anni si definì sempre più chiaramente il metodo Jerk: alle spezie di cui si componeva inizialmente andarono ad aggiungersi nuovi ingredienti fino ad arrivare all’attuale combinazione di sapori. Una tradizione viva che ancora oggi riesce a regalare grandi soddisfazioni ai palati di tutto il mondo.

POLLO ALA GIAMAICANA
POLLO ALA GIAMAICANA

POLLO ALLA GIAMAICANA: GLI INGREDIENTI NECESSARI

Il pollo alla giamaicana è una ricetta versatile: si possono utilizzare le cosce o i sovraccoscia, oppure un pollo intero ma comunque diviso nelle sue varie parti. Per quanto riguarda la marinatura occorrono invece alcuni particolari ingredienti (meglio verificare di possederli tutti prima di iniziare a cucinare).

Olio extravergine, succo di limone, aceto bianco, salsa di soya e spremuta d’arancia. Oltre a questi è necessario procurarsi qualche goccia di salsa Worchenstershire, aglio tritato, cipollotti freschi tritati, scalogno tritato, sale, pepe nero, peperoncino e zucchero di canna. Tra le spezie più particolari che invece vi occorreranno per realizzare alla perfezione il vostro Jerk Chicken ci sono paprika dolce, pepe di Cayenne, noce moscata, cannella, chiodi di garofano e timo.

POLLO ALLA GIAMAICANA
POLLO ALLA GIAMAICANA

POLLO ALLA GIAMAICANA: COME PREPARARE LA MARINATURA 

Preparare la marinata è molto semplice: per 8 cosce di pollo servono circa 75cl circa di marinata (in pratica una bottiglia di vini). Versate olio extravergine (15%), succo di limone (10%), aceto bianco (20%), salsa di soia (40%) e spremuta d’arancia (15%) e qualche goccia di salsa Worchenstershire nel vostro robot da cucina e frullate tutti gli ingredienti insieme fino a ottenere una crema liscia.

Successivamente aggiungete aglio tritato, cipollotti freschi tritati, scalogno tritato, sale, pepe nero, peperoncino, paprika dolce, pepe di Cayenne, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, timo e zucchero di canna. Mescolare il tutto fino ad amalgamare gli ingredienti in modo omogeneo. E finalmente potrete concentrare tutta la vostra attenzione sulla carne.

POLLO ALLA GIAMAICANA
POLLO ALLA GIAMAICANA

POLLO ALLA GIAMAICANA: MARINARE SENZA FRETTA PER UNA CARNE PERFETTA

Se la preparazione della marinata è molto rapida, lo stesso non si può dire per la durata della marinatura. Per ottenere un perfetto pollo alla giamaicana è infatti indispensabile lasciar marinare la carne per almeno mezza giornata, otto ore sono il tempo giusto. Prima di tutto prendere il pollo e dividerlo in pezzi (se avrete a disposizione solo le cosce risparmierete tempo). Ricordatevi di incidere il pollo affinché la macinatura possa penetrare in profondità.

Molti consigliano di lavare il pollo, in realtà esistono alcuni buoni motivi per evitare questo passaggio (per maggiori info leggere l’articolo al seguente link). Disponete le parti del pollo in una teglia e ricopriteli in modo uniforme con la miscela preparata in precedenza. Per facilitare la marinatura vi consigliamo di coprire la teglia con della pellicola alimentare. Infine riponete il vostro pollo in frigorifero e mettetevi comodi per le successive 6-12 ore così da permettere alla marinatura di penetrare nella carne rendendola succosa e gustosa.

POLLO ALLA GIAMAICANA
POLLO ALLA GIAMAICANA

POLLO ALLA GIAMAICANA: CONSIGLI PER LA COTTURA

Per assicurarsi di ottenere una carne ben cotta ma allo stesso tempo morbida e non secca, il consiglio è quello di preparare il Bbq per una cottura a fuoco medio indiretto (180-230°C). Quando il vostro pollo sarà pronto, tiratelo fuori dalla sua marinatura e grigliatelo a fuoco medio indiretto, con la pelle rivolta verso l’alto.

Controllate la carne con un coltello fino a quando i succhi non risulteranno chiari e la temperatura avrà raggiunto 82°C nella parte più spessa della carne e 76°C nei petti. In termini di tempo calcolate circa 40-50 minuti per le cosce e pezzi più spessi, e 30-40 minuti per i petti e le ali di pollo. Ricordate durante la cottura di bagnare di tanto in tanto il pollo sulla griglia con la marinatura.

Infine, affinché la parte esterna del vostro pollo risulti croccante, terminate la cottura a fuoco medio diretto durante gli ultimi 5-10 minuti, girando i pezzi. In quest’ultima fase date una piccola innaffiata alle cosce con la salsa Worchenstershire. Servite la vostra carne calda e lasciatevi stupire dal gusto del vostro Jerk Chicken. Buon appetito.

di Davide Perillo 19 novembre 2016