•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE TRA IL “SANTO QUOTIDIANO” E BRACIAMIANCORA PROSEGUE LA PUBBLICAZIONE DELLE INTERVISTE AI VIP PASSATI A MIGLIOR VITA FIRMATE DA SAN FRANCESCO DE SALES PROTETTORE DEI GIORNALISTI  

Chiamate qualcuno! Ditemi chi comanda qui! Voglio parlare con chi c-o-m-a-n-d-a!“. Ecco, se qualcuno voleva sapere come sia stato l’arrivo di Marina Ripa di Meana nei cieli è accontenato. A raccontarcelo direttamente San Francesco de Sales direttore del “Santo Quotidiano” (il giornale più letto in Paradiso) con il quale abbiamo stretto una collaborazione dopo la nostra pubblicazione dell’intervista a Gualtiero Marchesi.

Ma torniamo a Marina Ripa di Meana, 76 anni, salita in cielo giusto ieri. È arrivata alle porte del Paradiso imbestialita. Il motivo? “Qualcuno voleva che indossassi quelle orripilanti tuniche color avorio che qui hanno tutti, ma manco morta! Meglio nuda, ripeto, m-e-g-l-i-o nuda!“.

La protesta di Marina Ripa di Meana contro le pellicce

La protesta di Marina Ripa di Meana contro le pellicce

Le sembra questo il modo di presentarsi?

Guardi che io sono abituata a girare come mamma mi ha fatto! E che dovevo mettermi, una pelliccia? Oppure quell’orrenda tunica? Fatemi capire, gli stilisti li avete mandati tutti all’inferno?

Signora si calmi, perché è così arrabbiata?

Perché dopo una vita passata a difendere gli animali, mi sono pure beccata un tumore, come una carnivora qualsiasi. Fatemi tornare giù e ne dico quattro pure all’OMS! Forse avrei dovuto mangiare qualche bistecca. 

La sua è stata sicuramente una vita movimentata, qualche rimpianto?

 Avrei dovuto mangiare quel cotechino a capodanno!

Ma cosa dice? Dopo tutte le sue battaglie…

Lasci stare! Uh non sa quanto mi scocci dover dare ragione a quelli della pagina Facebook “Vegano Stammi Lontano”. Loro lo dicevano sempre “anche i vegani muoiono”

Suvvia, si calmi…

Parla facile lei! Ora una domanda la faccio io se permette: dove posso trovare Santa Chiara?

Perchè lo vuole sapere?

 È la protettrice della televisione, giusto?

Sì…

Ecco, vorrei ci spiegasse perché non ha ancora mandato qualche piaga negli studi dei programmi di cucina.

L'ultima intervista a Marina Ripa di Meana

Marina Ripa di Meana

E perché dovrebbe?

Perché hanno fatto credere a tutti di essere dei grandi chef! Sono diventata vegetariana e animalista per disperazione. Ho smesso di mangiare carne per due motivi: amavo gli animali ma anche perché detestavo come li cucinavano: meglio vivi e liberi, che maltrattati da qualche lavapiatti che si spaccia per grande cuoco. Ho visto piatti che sembravano un’opera di Piero Manzoni, con la differenza che lui la cacca la mise in un barattolo, questi te la servivano in tavola. 

Paradiso, Infermo o purgatorio: dove vuole andare?

Dove ci si annoia di meno, ovvio!

di Giuseppe Puppo (ha collaborato San Francesco di Sales ) 6 gennaio 2018

* Questa intervista è totalmente frutto della fantasia dell’autore. Un omaggio fuori dagli schemi a Marina Ripa di Meana a poche ore dalla sua scomparsa.