BUONI ESEMPI DALLA SVEZIA : "L'ALLEVAMENTO ETICO E' IL FUTURO E PRODUCE CARNE DI QUALITÀ "

STORIA DELL’AZIENDA CHE HA RIVOLUZIONATO IL CONCETTO DI MACELLAZIONE INTRODUCENTO L’ALLEVAMENTO ETICO. IN SVEZIA BRITT-MARIE STEGGS PRODUCE CARNE ETICA: “PERCHE’ MAGGIOR BENESSERE SIGNIFICA MIGLIOR GUSTO”.

Hanno il premio Nobel e Ibrahimovic, che già metterli l’uno accanto all’altro fa ridere. Poi le bellissime Anita Ekberg, Ingrid Bergman, Greta Garbo e le (un po’ meno bellissime) chiese di legno del ‘700. “Una cosa che qui da noi sarebbe cancellata”, chiosava poco diplomatico l’allora premier Silvio Berlusconi – veramente diceva ai finlandesi, ma c’è poca differenza. Non aveva proprio tutti i torti, il Cavaliere, ché la sobrietà luterana, a noi goderecci spendaccioni mediterranei, un po’ ci annoia. E allora per quale motivo dovremmo andare in Svezia, se tanto Ibra sta a Parigi e le bellezze del cinema sono già scomparse? Be’, almeno un buon motivo ci sarebbe: per il Global Peace Index, la Svezia è un modello di uguaglianza e pari opportunità. Ecofriendly, family-friendly, casa del welfare ma anche dei barbecue lovers – tanto per coniare un nuovo anglicismo. Sì, perché gli svedesi hanno un’etica eccezionalmente attenta anche riguardo alla macellazione e all’allevamento. E questo è un bene: si sa, gli animali che vivono meglio producono carni migliori.

LA CARNE ETICA E' IL FUTURO
HALSINGENSTINTANT: L’ALLEVAMENTO ETICO E’ IL FUTURO

ALLEVAMENTO ETICO DI STEGGS: DONNE CHE AMANO GLI ANIMALI

Molti sanno che la Svezia è la patria del bestseller del brivido “Uomini che odiano le donne”. Ma pochi conoscono un’altra svedese eccezionale: la “donna che ama gli animali”. Britt-Marie Steggs, caschetto dorato a incorniciare un volto rotondo e gentile, è la prima in Europa ad aver proposto i macelli mobili per i bovini. Tania Mauri racconta su Eurocarni la storia della sua azienda, la Hälsingestintan. Vera eccellenza nel campo della produzione di carne, in Svezia e in Europa. Hälsingestintan è stata fondata nel 1999 come reazione alla scarsa gamma di carne negli alimentari svedesi. “Era quasi impossibile – spiegano dall’azienda – acquistare carne svedese di qualità. L’alta qualità aveva da tempo lasciato il posto a carne anonima di basso prezzo. Ma non era sempre stato così e lo sapevamo”.

LA CARNE ETICA E' IL FUTURO
BRITT-MARIE STEGGS: L’ ALLEVAMENTO ETICO E’ IL FUTURO

ALLEVAMENTO ETICO: SVEZIA, IL WELFARE STATE DEI MANZI

Britt-Marie Steggs era un’insegnante e aveva all’epoca solo un piccolo allevamento di vacche da latte a Järvsö, 300 chilometri a nord di Stoccolma. Con l’entrata della Svezia nell’Ue, anche lei come tanti suoi connazionali, inizia a farsi delle domande ed a mettere in discussione la qualità delle carni che acquistava. “Molte persone”, spiega a Eurocarniiniziavano a chiedersi come e dove venivano allevati e macellati gli animali, volevano avere la tracciabilità di ciò che stavano acquistando”. I dubbi fermentano come il vino buono e talvolta partoriscono soluzioni ardite e intelligenti. Il percorso di Steggs inizia così: propone le carni della sua fattoria ai commercianti locali, sottolineando che è sana, priva di mangimi Ogm, antibiotici e ormoni. In più dà la possibilità al consumatore di conoscere l’intera filiera produttiva. Il sistema funziona e presto deve cercare altri produttori che sposino il suo modello. Se la Svezia è la terra del welfare (letteralmente “benessere”), è importante anche quello degli animali. Lo slogan dell’azienda Hälsingestintan diventa “più benessere significa carne più buona”. Allora come ridurre lo stress dovuto ai lunghi trasporti fino ai macelli? Britt-Marie Steggs inventa il macello mobile.

img.finedininglovers.com
L’ALLEVAMENTO ETICO E’ IL FUTURO: IL MACELLO MOBILE

ALLEVAMENTO ETICO DI STEGGS: UNA RIVOLUZIONE COPERNICANA

Come si dice, “se la montagna non va a Maometto…”. L’idea di Steggs è una rivoluzione copernicana nell’ambito della macellazione: per evitare lo stress del trasporto che incide negativamente sulla qualità delle carni, non è più l’animale ad essere spostato, ma è il macello che va da lui. “Macelli mobili significa che gli animali non sono trasportati al macello. Usiamo invece un mattatoio cellulare che va alla fattoria, in modo che gli animali possono essere macellati nel loro ambiente familiare”. Steggs spiega ad Eurocarni come funziona il processo: “Arriviamo la sera alla fattoria, dove mettiamo in collegamento due camion: uno è dotato di ufficio e funge da mattatoio, l’altro è dotato di celle frigo per la frollatura, la conservazione ed il trasporto. La mattina è lo stesso allevatore che accompagna il bovino all’interno, tranquillizzandolo. Per non spaventare l’animale abbiamo creato una grande porta sul fondo che si apre, in modo che abbia l’impressione di essere solo di passaggio”. Ma non è costosa da produrre questa carne di alta qualità? “Sì, certo. Ma il buon cibo non è necessariamente “troppo” costoso, è solo “leggermente più” costoso. Non possiamo permetterci di fallire, e sappiamo che molti allevatori sono d’accordo e che vogliono unirsi a noi su questa strada. Sono convinta che la carne etica sia il futuro”.

Di Silvia Strada 27/06/2016